Manifesti urbani d'arte

ManifestaZoone2010: concorso internazionale per manifesti urbani d’arte

ManifestaZoone2010: concorso internazionale per manifesti urbani d’arte
L’Associazione Art.ur in collaborazione con il Comune di Cuneo presenta la quarta edizione del concorso per manifesti urbani d’arte: manifestaZoone2010.
In partnership con la rassegna letteraria internazionale Scrittorincittà il progetto di arte pubblica propone una campagna di comunicazione in forma di manifesti di grandi dimensioni, su un tema di rilevanza sociale e culturale.
L’obiettivo del progetto è di stimolare la creatività informativa e portarla verso il vasto pubblico che quotidianamente transita in città.
I candidati devono produrre un elaborato grafico, atto alla stampa nelle dimensioni di 6 metri per 3 metri. L’elaborato vincitore o gli elaborati vincitori verranno stampati nelle dimensioni indicate ed affissi in più spazi della pubblica affissione della città di Cuneo.
Il tema a cui devono attenersi i candidati nella creazione dell’elaborato è: “last minute Hero”. Allusione agli idoli contemporanei, improvvisati, mediatici e mediatizzati, che esistono il tempo di un talk show o di un video su youtube e sono sottoposti, come la moda, all’incessante cambiamento del gusto.
La partecipazione al concorso è gratuita. Il candidato deve fornire il proprio elaborato in forma definitiva atta alla stampa entro il 12 maggio 2010.
Per tutte le informazioni: www.zooart.it

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Internet accessibile

Next Article

Regionali in Campania

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.