Made in Italy, premiati cinque tesisti

premio Leonardo in Campidoglio

Made in Italy premi a cinque tesisti  A poco più di un anno dal sisma che ha colpito l’Emilia e nel bel mezzo del terremoto economico italiano, Il Comitato Leonardo – Italian Quality Committee, si appresta a consegnare l’omonimo  Premio di Laurea a cinque neolaureati di Modena e Reggio Emilia.

Il premio, istituito per il 2013 dal Comitato Leonardo e dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, è destinato a cinque neolaureati delle due università che siano residenti nelle province colpite dal sisma del maggio 2012. Due gli obiettivo i tale iniziativa: aiutare le popolazioni colpite, la seconda promuovere il Made in Italy attraverso un riconoscimento (borse di studio da 3000 euro) alle tesi di sulle eccellenze italiane in campo economico, tecnologico e scientifico.

Una finalità che è anche quella del Comitato, che vanta ideatori e sostenitori del calibro di  Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli nonché di organismi come Confindustria e Istituto del Commercio estero.  La cerimonia di consegna è fissata per domani presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio nell’ambito del dodicesimo forum annuale del Comitato Leonardo “La nuova geografia del Made in Italy: oltre il lusso e oltre i Brics”.Presenzieranno il sindaco di Roma Ignazio Marino, la presidente del Comitato Leonardo Luisa Todini.

Il Ministro degli Affari Esteri Emma Bonino, il Vicepresidente di Confindustria Diana Bracco, il Presidente di Ice-Agenzia Riccardo Monti, l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo Enrico Tommaso Cucchiani, il presidente di Eni Giuseppe Recchi. Dopo la tavola rotonda i saluti saranno affidati al ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato. Aldo Tomasi, Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia,  accompagnerà i giovani premiati: Debora Bonisoli, Roberto Freddi, Federico Pederzoli e Elisa Bassoli e Luca Zeppetella

Caterina Tani

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tragedia a Gaeta, studentessa muore in spiaggia

Next Article

Bnl offre formazione a 25 neolaureati

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".