L’ebook ai docenti non piace

ebook

 

Niente ebook a scuola – La rivoluzione digitale voluta dal Miur per le scuole italiane non sembra piacere ai docenti. Al di là dei ritardi nell’acquisto di lavagne e registri elettronici, che da quest’anno avrebbero dovuto sostituire i tradizionali registri cartacei, sono le scarse adozioni di libri di testo in formato ebook a far parlare. In calo, infatti, i docenti che affidano l’insegnamento delle loro materie ai libri digitali.

Ancora per qualche anno gli zaini dei ragazzi saranno gravati dal peso dei libri cartacei, con buona pace dei docenti e tante polemiche da parte degli editori.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2013/10/15SI62112.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Creata la prima mano artificiale col senso del tatto

Next Article

"Abolire il numero chiuso" e "Regolare le paritarie": il DL arriva in Parlamento

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"