Le Università vanno a lezione di sviluppo sostenibile

Parte a Bari oggi, lunedì 27 gennaio a il Corso di Alta Formazione in “Sustainability Management”. Obiettivo: formare competenze specializzate nelle università in tema di sviluppo sostenibile
Suona la campanella per la lezione di sostenibilità anche per le università italiane. Parte infatti oggi e si terrà nelle aule dell’Università di Bari il Corso di Alta Formazione in Sustainability Management. Organizzato nell’ambito del Progetto PECCEI, Partenariato Euromediterraneo per la CirCular Economy e l’Innovazione, il Corso si inserisce nel programma delle politiche e delle azioni che UniBa sta mettendo in campo per promuovere e costruire, in accordo con l’Agenda 2030, un processo di transizione verso lo sviluppo sostenibile.
Il Corso di Alta Formazione in Sustainability Management, indirizzato al personale dell’Università di Bari e al personale proveniente dagli altri 74 Atenei Italiani aderenti alla RUS, la rete delle Università Sostenibili, ha l’obiettivo di formare figure professionali con competenze specializzate e strategiche, in grado di supportare i processi politici e decisionali di Ateneo sul tema delle politiche e azioni di capacity building per lo sviluppo sostenibile.
I partecipanti saranno impegnati in un percorso formativo nell’ambito del quale saranno affrontati temi quali il management delle risorse umane, il management delle risorse naturali, di energia e mobilità, il management dei rifiuti, il green public procurement. Accanto a questi argomenti, i partecipanti avranno modo di approfondire la norma ISO 37101:2019, relativa ai “Sistemi di gestione per lo sviluppo sostenibile nelle comunità”, norma di recentissima pubblicazione che per la prima volta diviene argomento di formazione nelle Università italiane.
All’evento inaugurale partecipano numerose personalità impegnate sul versante dello sviluppo sostenibile, come il prof. Enrico Giovannini, Portavoce di ASviS ed ex Ministro del Lavoro e Presidente ISTAT, la prof.ssa Patrizia Lombardi, Presidente della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS) e Prorettrice Vicaria del Politecnico di Torino, il professor Carmine Trecroci, Università di Brescia e Coordinatore del tavolo “Capacity Building” della RUS.
 
ambienteambienti

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mongolia: coronavirus, governo ordina chiusura di scuole e università fino al 2 marzo

Next Article

Ateneo di Torino, lo stop ai test sui macachi è un attacco alla libertà di ricerca

Related Posts
Leggi di più

L’archivio storico di Milva donato all’università di Bologna. La figlia: “Questo il luogo ideale per conservare la sua arte”

Sottoscritto ieri l'accordo di donazione che concede tutto il materiale artistico appartenuto alla celebre cantante italiana dalle voce inconfondibile e dalla chioma rossa all'Alma Mater. Il rettore Molari: "Ci impegneremo a a valorizzare il lascito e a renderlo fruibile per tutti gli scopi didattici e di ricerca".