La Street Artist Laika all’Euro Sculpture di Francoforte: “Futuro. Voi riuscite a vederlo?”

Nella notte tra l’1 e il 2 luglio, davanti alla Euro Sculpture di FrancoforteLaika, la misteriosa Street Artist italiana, ha posizionato la sua nuova installazione intitolata “Future“.

L’opera è la riproduzione di un ottotipo, strumento usato per misurare l’acuità visiva, in cui le lettere, via via più piccole, formano ripetutamente la parola “Future”.

Ho deciso di andare a Francoforte perché è la sede della Banca Centrale Europea, una delle città simbolo dell’UE – ha dichiarato l’artista – Viviamo in un momento in cui la forbice tra i più ricchi e i più poveri si sta allargando sempre più, in cui i cambiamenti climatici e la distruzione ambientale sono ad un punto di non ritorno. La pandemia rischia di darci il colpo di grazia. In questo scenario mi viene difficile avere fiducia nel futuro. Per questo chiedo: voi riuscite a vederlo?“.

L’opera dell’artista viene realizzata in prossimità del G20 dell’Economia, che si terrà a Venezia tra una settimana – “Sono andata in Germania per chiedere che ci sia seguito alle belle parole che compaiono nell’agenda del G20, mettendo davvero  al centro ‘People, Planet and Prosperity’, per chiedere che venga data risposta alle paure, alle ansie e alle incertezze che attanagliano ciascuno di noi  quando si pensa a ciò che verrà, consapevole che la visione del futuro va cercata dentro di noi, sia come singoli, che come collettività. Perché siamo noi che dobbiamo decidere cosa vogliamo dal nostro futuro e lottare per prendercelo“, ha concluso Laika.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio Dottorato "sviluppo sostenibile e cambiamenti climatici"

Next Article

Olimpiadi Internazionali di Informatica: due argenti e due bronzi per il team italiano

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.