La Sapienza dice NO a Forza Nuova

r_fiore.jpgTutto nasce dall’autorizzazione, poi revocata, dell’assemblea sulle Foibe, organizzata da giovani esponenti di Forza Nuova in ricordo del massacro di migliaia di italiani compiuto dalle truppe di Tito.
Il via libera era arrivato dal preside di Lettere della Sapienza Guido Pescosolido, per essere poi ritirato dal prorettore vicario Luigi Frati in un secondo momento. I motivi ufficiali sono quelli legati all’ordine pubblico.
Invitato d’eccezione: Roberto Fiore, leader del movimento di Forza Nuova e protagonista, in anni non troppo lontani, di una serie di lotte legate all’estremismo di destra.
Il fondatore di Terza Posizione, oggi parlamentare europeo, ha vissuto in passato una lunghissima latitanza a Londra.
L’appuntamento era per il prossimo giovedì nell’aula IV della facoltà di Lettere. I tafferugli, com’era prevedibile, non si sono fatti attendere. I Collettivi di Sinistra sono subito insorti contro “l’organizzazione di stampo neofascista e razzista”.
Durati all’incirca una decina di minuti, gli scontri si sono avuti in Via Cesare De Lollis.
I ragazzi di FN hanno assaltato i membri della fazione avversa, sorpresi ad attaccare gli ennesimi manifesti contrari a Fiore e alla ‘sua’ conferenza. Un ragazzo è stato accoltellato ed altri – sostengono gli esponenti dei Collettivi – hanno riportato lesioni al volto e alla testa.

Total
0
Shares
1 comment
  1. Scusate, a parte le ideologie politiche, credo che l’articolo qui sopra e soprattutto il titolo siano eccessivamente fuori luogo. Ieri alla Sapienza è successo di tutto, sono volate sedie, spranghe, catene. Mica c’è stata una manifestazione o un corteo contro forza nuova. E poi che cosa significa “La sapienza dice no a Forza Nuova”? Mi ritengo una persona di sinistra e assolutamente antifascista, studio alla Sapienza ma non mi sento assolutamente rappresentato da chi ieri in via De Lollis le ha prese e le ha date. Siete sicuri che ieri tutta la Sapienza fosse dalla parte dei “Collettivi”? Come fate a dirlo?
    A lezione ci insegnano di attenerci ai fatti. E cioè che ieri c’è stata una rissa per motivi politici. A meno che questo non sia un sito estremista, lasciate che sia il lettore, ma soprattutto la magistratura oggi con il processo, a dare dei giudizi in merito.

Lascia un commento
Previous Article

A Siena i giovani incontrano l'Europa

Next Article

Addetti booking e assistenti in Alpitour

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".