La rassegna stampa di mercoledì 10 giugno

Scuola, Università Ricerca: le notizie della giornata, selezionate per voi dalla redazione di CorriereUniv.
Corriere della sera – Scuola, passo falso del governo al Senato – Il DDL non passa al vaglio della Commissione Affari costituzionali del senato. Dieci i voti a favore, altrettanti quelli contrari. La maggioranza subisce un brusco colpo e la riforma potrebbe subire nuovi rallentamenti.
Il sole 24 Ore – Premi al merito, più spazio ai docenti – Gli slittamenti della Riforma della scuola potrebbero aprire un nuovo spazio di discussione in merito. Alla finestra restano docenti e sindacati che potrebbero mettere a segno alcune delle variazioni proposte fin dall’inizio dell’iter parlamentare.
La Repubblica – Crollo liceo Darwin, due milioni di euro alla famiglia Scafidi – Vito Scafidi morì nel 2008, ad appena 17 anni, a causa del crollo del soffitto della scuola in cui studiava. Oggi il tribunale ha deciso di concedere alla famiglia del ragazzo un risarcimento di due milioni di euro.
Avvenire – E la Cisl chiede l’intervento della Ue: “Il piano assunzioni discrimina i precari” – Il sindacato invia una lettera all’Unione europea per chiedere di valutare e bloccare la riforma della scuola rea, secondo la Cisl, di discriminare il diritto al lavoro dei precari della scuola.
Il manifesto – Giovani, sfruttati, senza carriera. Ecco chi sono i dottorandi – L’indagine annuale dell’Adi fotografa una situazione preoccupante: lo stato dei dottorandi italiani, tra precariato e impossibilità di fare carriera all’interno delle istituzioni universitarie.
La stampa – La miglior laurea è quella che ci piace – I consigli selezionati da AlmaLaurea alle future matricole: scegliere secondo interesse e passioni risulta essere, nella maggior parte dei casi, la scelta vincente.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il nutrizionista: "Occhio allo stress da esame! Rischiate di prendere fino a 5 chili"

Next Article

The Big Bang Theory entra nelle Università e lancia borse di studio da 4 milioni di dollari

Related Posts
Leggi di più

Napoli, nasce la Scuola dei Maestri di Strada

È un progetto sociale che mette alla prova il contratto fra le generazioni. L'inclusione sociale implica un cambiamento dell'intera struttura sociale", spiega Cesare Moreno, presidente di Maestri di Strada onlus.