La rassegna stampa di martedì 10 novembre

Scuola, Università e Ricerca: ecco gli articoli di oggi selezionati dalla redazione del Corriere dell’Università.
Il Manifesto – Scuola, 55 mila assunzioni via email – La procedura telematica scelta dal Miur per proporre il contratto di assunzione ai futuri 55 mila nuovi docenti fa discutere, in particolare per il logaritmo che assegnerà provincia e materia di insegnamento.
Corriere della Sera – L’efficace lezione tedesca, studio e impiego convivono – Il sistema duale tedesco torna alla ribalta come modello da seguire ora che l’alternanza scuola lavoro è diventata obbligatoria per tutti gli indirizzi di studi anche in Italia.
Il Tempo – Studentessa cieca, a scuola il prof non conosce il Braille – Succede in Calabria, a Vibo Valentia dove una studentessa tredicenne non vedente, da otto anni è affidata alle cure di docenti di sostegno senza l’unico requisito indispensabile in questo particolare caso: la conoscenza del sistema di lettura e scrittura Braille.
La Stampa – L’università? La scelgono i genitori – Una ricerca mostra come siano ancora i genitori italiani a prendersi carico della scelta dell’indirizzo di studi post diploma dei loro figli. Di qui, nascono delusioni e ripensamenti che rallentano la crescita accademica e professionale di generazioni di giovani.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Zainetti ad energia solare: l'idea di Salima per illuminare il futuro dei bambini kenioti

Next Article

Contest Nazioni Unite: premi in denaro per i migliori Poster sulla Pace

Related Posts
Leggi di più

Anche gli USA promuovono la mascherina: boom di casi dove non è obbligatoria

Le scuole senza obbligo hanno oltre 3 volte più probabilità di subire un focolaio rispetto alle altre: il dato arriva da una ricerca effettuata dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) degli Stati Uniti. Il sottosegretario Sileri: "Sulle quarantene aspettiamo il Cts".