La Qu.a.s. premia le tesi sull’Assistenza Sanitaria

La Qu.a.s., Cassa di Assistenza Sanitaria Quadri, ha stabilito lo stanziamento di 10.000 euro per l’assegnazione di 10 premi di laurea per titoli conseguiti dal 1 gennaio 2007 al 30 ottobre 2008. Il concorso è riservato agli iscritti o ai figli di iscritti alla Qu.a.s.

I premi di laurea, dell’importo di 1.000 euro ciascuno, saranno assegnati alle miglior tesi in materia di Assistenza Sanitaria Integrativa, di Welfare contrattuale e dell’inclusione sociale nell’ambito del settore terziario privato, con particolare riferimento al commercio, turismo e servizi.
Per partecipare al concorso è necessario inviare due plichi, uno contenente la tesi di laurea in forma anonima e l’altro con la domanda di partecipazione, l’attestato dell’Università riportante la votazione conseguita, la dichiarazione del reddito complessivo del quadro iscritto e l’autocertificazione corredata dal documento di identità del dichiarante, attestante la data di nascita.
I due plichi dovranno essere spediti in un’unica busta indirizzata alla Presidenza della QUAS, Lungotevere Sanzio 15, 00153 Roma, ed essere inviati entro e non oltre il 15 novembre 2008 tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Venditori di spazi pubblicitari su Roma

Next Article

Master in Media Education

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.