Master in Media Education

Scade il 17 novembre il termine per la presentazione delle domande di iscrizione alla seconda edizione del master universitario di I livello in “Media Education: formazione e nuove tecnologie”.
L’obiettivo di questo nuovo percorso di alta formazione, organizzato dall’Università Suor Orsola Benincasa e dall’IPE (Istituto per ricerche ed attività formative), è quello di specializzare professionisti di livello avanzato, da inserire nel mondo della formazione professionale, dell’istruzione primaria, secondaria e dell’università, che siano in grado di operare con i media e le nuove tecnologie nella scuola e nel mondo della formazione, attivare e gestire processi formativi nel campo dei media e delle tecnologie, coordinare e dirigere sistemi di orientamento degli studenti attraverso le più moderne tecniche di rilevazione e gestione delle informazioni.
In particolare, il percorso formativo si articolerà nei seguenti moduli: media e formazione, media e società, media e pratiche di consumo, media e sviluppo cognitivo.
“Questa seconda edizione del Master è senza dubbio molto più ricca. Abbiamo potenziato i rapporti con le aziende e gli enti – spiega il direttore del Master Lucio D’Alessandro – e questo per offrire un percorso formativo che sia davvero professionalizzante. Più ricchi anche i moduli didattici, sia pur nella fedeltà all’originario progetto educativo. Il successo della prima edizione ci ha spinto a non cambiare indirizzo e continuare ad offrire una qualifica specifica a tutti coloro che operano da un lato nel mondo delle istituzioni educative, dall’altro nel mondo della formazione professionale”.
Il corso è a numero programmato, per 45 allievi, e si rivolge a coloro che hanno conseguito la laurea triennale o specialistica (nuovo ordinamento D.M. 509/99) o la laurea quadriennale (legge 341/90), in particolare:
– Laureati dei corsi di laurea di area umanistica, economica, giuridica, sociale e scientifica;
– Docenti e dirigenti della scuola primaria e secondaria;
– Operatori e coordinatori di strutture educative extrascolastiche;
– Operatori dei media nel settore educational dell’editoria;
– Dipendenti e responsabili di Istituzioni ed enti locali operanti nel settore.
Molte le novità di questa seconda edizione del Master, a cominciare dalla previsione di ben 4 borse di studio. Al termine del Master, ai primi 4 allievi più meritevoli, sarà attribuita una borsa di studio secondo le seguenti modalità: al primo in graduatoria, sarà attribuita una borsa di studio di €. 2.200,00 concessa dalla MICROSOFT, ai successivi tre allievi sarà attribuita una borsa di studio ciascuna del valore di € 1.100,00.
Il corso rilascia l’attestato di master universitario (60 CFU) ed è valido come aggiornamento riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca nel curriculum professionale del docente e dà punteggio, in base alla normativa vigente, per l’inserimento nelle graduatorie del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Qu.a.s. premia le tesi sull’Assistenza Sanitaria

Next Article

Fuoricorso nel mirino

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.