Istituto Nazionale Fisica Nucleare: concorsi per 3 assunzioni

Istituto Nazionale Fisica Nucleare concorsi: opportunità di lavoro in Toscana. L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, per la Sezione di Pisa, ha indetto concorsi per Tecnici e Tecnologi con 3 assunzioni a tempo indeterminato. I bandi di concorso scadono in data 11 maggio 2020.

ISTITUTO NAZIONALE FISICA NUCLEARE CONCORSI

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare ha indetto concorsi finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato di 3 risorse, da assegnare nella sezione di Pisa ed impiegare nei seguenti ruoli professionali:

  • n.1 Collaboratore Tecnico E.R. di VI livello professionale, riservato alle categorie protette, per attività di implementazione, gestione e manutenzione di reti di trasmissione dati in locale (LAN) e geografico (WAN); sistemi di calcolo con riferimento ai sistemi operativi delle famiglie MS Windows e Linux; sistemi di storage; servizi informatici di base (in particolare autenticazione e autorizzazione, stampa, backup, servizi di rete); servizi web basati su CMS; supporto agli utenti;
  • n.1 Tecnologo di III livello professionale per attività di progettazione, realizzazione, test, installazione e manutenzione di dispositivi e sistemi elettronici analogici e digitali per esperimenti di fisica subnucleare, nucleare, astroparticellare e di rivelazione delle onde gravitazionali;
  • n.1 Tecnologo di III livello professionale per attività di progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture medio-grandi di calcolo scientifico di tipo HPC ed HTC; sistemi di archiviazione dati di grandi dimensioni (scala del PB) e ad elevate prestazioni per applicazioni HPC; sistemi di sharing delle risorse di calcolo e di accodamento dei lavori utente sia con sistemi batch tradizionali che con tecnologie di virtualizzazione/cloud e orchestratori; sistemi di monitoraggio delle infrastrutture di calcolo scientifico sia dal punto di vista fisico che da quello logico.

Si segnala, inoltre, che un posto è riservato prioritariamente alle categorie protette.

REQUISITI

I candidati ai concorsi dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare devono essere in possesso dei seguenti requisiti generici:
– età non inferiore ad anni 18;
– idoneità fisica;
– godimento dei diritti civili e politici;
– essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari (per i soli candidati maschi di cittadinanza italiana);
– cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli Stati dell’UE o di Paesi terzi in possesso degli ulteriori requisiti riportati sui bandi;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione o dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.

Sono inoltre richiesti i seguenti requisiti specifici e titoli di studio in base alla mansione da ricoprire:

COLLABORATORE TECNICO
– Diploma di istruzione secondaria di secondo grado o analogo titolo di studio estero, con
specializzazione attestata dal diploma di perito tecnico industriale in informatica o attestata da almeno 12 mesi di attività lavorativa pertinente a quelle previste dal bando;
– appartenenza alle categorie disabili;
– iscrizione negli appositi elenchi riservati alle persone disabili.

TECNOLOGO FISICO ELETTRONICO
– Laurea vecchio ordinamento in Fisica, Ingegneria Elettronica o Ingegneria delle Telecomunicazioni o laurea magistrale o specialistica analoga;
– documentata attività professionale o di ricerca in progettazione, realizzazione, test, installazione e manutenzione di dispositivi e sistemi elettronici analogici e digitali per esperimenti di fisica subnucleare, nucleare, astroparticellare e di rivelazione delle onde gravitazionali, non inferiore a 36 mesi, maturata successivamente al conseguimento della laurea vecchio ordinamento o della laurea specialistica o della laurea magistrale, anche nell’ambito di contratti a termine connessi ad attività programmate ovvero nell’ambito di assegni di ricerca tecnologica o borse di studio. Tali attività dovranno essere state svolte presso università o qualificati enti, organismi o centri di ricerca pubblici e privati o imprese pubbliche o private, anche straniere; in alternativa è richiesto il possesso del titolo di dottore di ricerca attinente l’attività prevista dal bando.

TECNOLOGO FISICO INFORMATICO
– Laurea vecchio ordinamento in Fisica, Matematica, Scienze dell’Informazione, Ingegneria Informatica, Ingegneria delle Telecomunicazioni o laurea magistrale o specialistica analoga;
– documentata attività professionale o di ricerca attinente l’attività prevista dal bando, non inferiore a 36 mesi, maturata successivamente al conseguimento della laurea vecchio ordinamento o della laurea specialistica o della laurea magistrale, anche nell’ambito di contratti a termine connessi ad attività programmate o nell’ambito di assegni di ricerca tecnologica o borse di studio. Tali attività dovranno essere state svolte presso università o qualificati enti, organismi o centri di ricerca pubblici e privati o imprese pubbliche o private, anche straniere. In alternativa è richiesto il possesso del titolo di dottore di ricerca attinente l’attività prevista dal bando.

SELEZIONE

I partecipanti ai concorsi saranno valutati attraverso i titoli posseduti e tre prove, di cui due scritte e una orale, sulle materie elencate nei bandi.

ISTITUTO NAZIONALE FISICA NUCLEARE

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare è un ente pubblico nazionale di ricerca, gestito dal MIUR, che si occupa dello studio dei costituenti della materia e delle leggi che li governano. L’INFN svolge attività di sperimentazione e ricerca in campo fisico subnucleare, nucleare, astroparticelle. Istituito nel 1951, l’INFN partecipa alle attività del CERN e è riconosciuto a livello internazionale per i suoi 5000 scienziati.

DOMANDE

Per partecipare ai bandi di concorso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, è necessario compilare gli appositi moduli di domanda, sotto allegati, e presentarli entro il giorno 11 maggio 2020, secondo una delle modalità di seguito indicate:
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzate all’INFN – Sezione di Pisa, Polo Fibonacci – Edificio C, Largo B. Pontecorvo n.3 – 56127 Pisa;
– tramite una casella di posta elettronica certificata personale all’indirizzo PEC: [email protected]

Alle domande di partecipazione si dovrà allegare la seguente documentazione:
– copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
– nei casi in cui il titolo di studio posseduto sia stato conseguito in uno Stato estero, copia del provvedimento di equivalenza o della richiesta di riconoscimento di equivalenza;
– curriculum formativo e dell’attività svolta;
– eventuale documentazione attestante il riconoscimento dello stato di disabile di cui all’art. 1 della L. 68/99;
– eventuale documentazione attestante l’iscrizione negli appositi elenchi, riservati alle persone disabili;
– certificato attestante la valutazione degli ausili e dei tempi aggiuntivi necessari per lo svolgimento delle prove concorsuali, ove richiesti;
– elenco di tutti i documenti presentati in allegato alla domanda;
– ulteriore documentazione ritenuta utile al fine della valutazione.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di partecipazione ai concorsi, è indicato nei bandi che rendiamo disponibili di seguito.

BANDI

I candidati ai concorsi per le assunzioni dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sono invitati a leggere con attenzione i bandi di selezione, sotto allegati, e pubblicati per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.29 del 10-04-2020:
– concorso Collaboratore Tecnico: BANDO (pdf 306kb) e DOMANDA (doc 36kb);
– concorso Tecnologo Fisico Elettronico: BANDO (pdf 314kb) e DOMANDA (doc 39kb);
– concorso Tecnologo Fisico Informatico: BANDO (pdf 314kb) e DOMANDA (doc 39kb).

Tutte le successive comunicazioni in merito alle procedure concorsuali e alle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito internet dell’INFN, sezione ‘Opportunità di lavoro > Assunzioni a tempo indeterminato’.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La School of Management PoliMi tra i migliori MBA online al mondo

Next Article

Lettera al Ministro Manfredi, per gli universitari ancora poche le tutele

Related Posts