Io lavoro, Profumo: “Piemonte modello al quale guardare”

Schermata 03-2456368 alle 13.05.02

‘Il Piemonte e’ un modello e un laboratorio per l’Italia”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, partecipando a ‘Io Lavoro’, la manifestazione alla quale in due giorni hanno partecipato 8.000 giovani in cerca di occupazione. Profumo ha sottolineato il ”grande impegno dell’assessorato regionale al Lavoro e degli atenei piemontesi per promuovere verso tutte le aziende uno strumento come l’apprendistato di alta formazione, di straordinaria importanza per facilitare l’inserimento dei giovani laureati nel mercato del lavoro”. Alla presenza del ministro sono stati premiati 56 ragazzi che hanno conseguito un master in apprendistato.

”Un piccolo esercito di manager sul quale la Regione Piemonte, atenei e imprese piemontesi hanno puntato – ha detto l’assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto – Un modo nuovo di coniugare studio e lavoro, impresa e universita’.

Il fiore all’occhiello di questo tipo di apprendistato e’ che il 100% di questi giovani e’ gia’ stato confermato nelle aziende in cui hanno realizzato l’apprendistato” Questo risultato – ha concluso – e’ frutto della capacita’ di coinvolgere le imprese fattivamente nella costruzione dei percorsi di studio”.

”Oggi – ha aggiunto Porchietto – abbiamo premiato 56 ragazzi che hanno conseguito un master in apprendistato. Un piccolo esercito di manager sul quale la Regione Piemonte, atenei e imprese piemontesi hanno puntato.

Un modo nuovo di coniugare studio e lavoro, impresa e universita’ e il fiore all’occhiello di questo tipo di apprendistato e’ che il 100% di loro e’ gia’ stato confermato nelle aziende in cui hanno realizzato l’apprendistato a dimostrazione della capacita’ di coinvolgere le imprese fattivamente nella costruzione dei percorsi di studio”.

Alla manifestazione e’ intervenuta anche Laura Montanaro, prorettore del Politecnico di Torino secondo cui ”l’Alta formazione in Apprendistato e’ una grande opportunita’ per i giovani i quali hanno capito il valore di questo strumento. Oggi si sono diplomati 50 nostri studenti che hanno concluso con successo il percorso di Master. I partner aziendali sono di grande spessore e sono certa che un’esperienza cosi’ qualificata rappresenti per loro un importante biglietto da visita sul mercato del lavoro, cosi’ come per l’azienda costituisca un canale privilegiato per accedere a risorse umane competenti e preparate”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Come vorrebbero la nuova Chiesa gli studenti?

Next Article

Borse e tirocini targati Assofin

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.