In Georgia obbligo di possedere un’arma

Schermata 2013-04-02 a 10.50.51

In Georgia, dovra’ possedere un’arma “per proteggere la sicurezza e il benessere della citta’ e dei suoi abitanti”. L’ordinanza e’ stata emanata la scorsa notte dal Conisglio comunale, mentre il presidente americano Barack Obama cerca di imporre limitazioni al possesso di armi, sull’onda dell’emozione per la strage nella scuola elementare di Newtown, riferisce il sito Politico.com. Cittadina di 1300 abitanti ai piedi dei monti Appalachi, Nelson non puo’ contare su una presenza della polizia 24 ore su 24.

“Questa ordinanza e’ un deterrente per dire ai potenziali criminali che vadano altrove”, afferma Duane Cronic, uno dei sostenitori della legge approvata la notte scorsa dal consiglio comunale. Il provvedimento, che esclude pregiudicati e persone sofferenti di handicap fisici o mentali, ha in realta’ un valore soprattutto simbolico perche’ non prevede pene per chi non la rispettera’.

E’ pero’ un segnale di un America profonda, di sentimenti conservatori, contraria ad ogni limitazione a quello che viene considerato il diritto a portare armi. Anche se in questa cittadina, dove molti lasciano la porta aperta di giorno, la criminalita’ e’ molto bassa: l’ultimo omicidio risale a cinque anni fa e per il resto si registrana solo qualche piccolo furto. Uno degli obiettivi della misura, sottolinea il consiglio comunale di Nelson, e’ “l’opposizione a qualsiasi futuro tentativo del governo federale di sequestare le armi da fuoco personali”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Angelina Jolie disegna gioielli per finanziare una scuola

Next Article

Hamas: basta classi miste a Gaza

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".