In Bangladesh l’orologio della morte

Schermata 01-2456307 alle 17.50.37 

Arriva dal Bangladesh “l’orologio della morte”. La grande insegna luminosa è stata montata nella capitale dello stato indonesiano, a Decca. Il compito principale è quello di tenere costantemente aggiornati il numero dei morti dovuto al fumo, in uno dei paesi in cui il consumo di sigarette è tra i più alti al mondo.

 Secondo i media locali l’iniziativa è stata portata avanti da una Ong, che voleva richiamare l’attenzione con un gesto forte su una tematica così delicata. Si calcola che ogni anno in Bangladesh ci siano circa 57mila vittime per malattie legate al tabacco, con più di 156 morti al giorno. Il consumo è molto più diffuso tra gli uomini (58%) rispetto alle donne (28%).

 “L’orologio della morte” è stato montato proprio nei pressi dell’abitazione del primo ministro, e rimarrà attivo fino al 27 gennaio, giorno in cui il parlamento si riunirà per discutere di misure drastiche da attivare contro l’uso del tabacco.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il Kom torna sul palco il prossimo giugno

Next Article

Rossi Doria: "La campagna elettorale parli della scuola"

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".