Il San Carlo va all’Università

23135_teatro_san_carlo.jpgOpera, balletto e concerti in programma al teatro San Carlo di Napoli fino al maggio 2010 sono stati presentati in una conferenza stampa lo scorso 19 ottobre alla presenza del commissario del teatro, Salvatore Nastasi, e del governatore della Campania, Antonio Bassolino.
Il 18 dicembre la stagione lirica sarà inaugurata dal maestro Riccardo Muti, a suggello dell’avvio di una collaborazione di tre anni con il Massimo partenopeo, e aprirà il 27 gennaio con l’ultima opera di Mozart ‘La clemenza di Tito’ diretta da Jeffrey Tate.
“La musica è una vitamina per la mente. Una nutrizione sana che non ha alcuna controindicazione. Soprattutto per i giovani” recita il volantino dedicato ai più giovani. Gli under 25 infatti possono usufruire di biglietti e abbonamenti a prezzi speciali e per i giovani/studenti non mancano le novità.
Il Teatro San Carlo infatti in questi giorni è presente nelle università partenopee dove è possibile trovare materiale informativo sulla stagione e sugli spettacoli ed acquistare direttamente abbonamenti e biglietti.
Tra tante offerte gli studenti potranno personalizzare (tra musica e balletto) il loro abbonamento con card4 under 25 inserendo gli autori o gli interpreti che più amano e creare dei “gruppi di ascolto” tra amici con la card tribu’ 5×5, l’abbonamento in comitiva per una serata con la musica classica.
Ecco le prossime tappe negli atenei:
Dal 19 al 22 ottobre – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Corso Vittorio Emanuele
Dal 26 al 30 ottobre – Università di Napoli Parthenope, Via Acton
Dal 2 al 6 novembre – Università degli Studi di Napoli Federico II, Facoltà di Giurisprudenza, Via Porta di Massa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un giovane direttore per l’Università di Salerno

Next Article

Un impiegato a Roma per stage retribuito

Related Posts
Leggi di più

Orientasud, torna il salone per i ragazzi del Meridione. Berriola: “Aziende non trovano giovani”

Da mercoledì 3 a venerdì 5 novembre, tre giorni di evento nel segno dei giovani. Orientamento, informazioni, opportunità di studio e scambi, colloqui, seminari e workshop per sostenere le scelte formativo-professionali dei ragazzi. Grazie alla piattaforma Natlive e al canale live streaming disponibile, il salone potrà essere seguito in diretta da tutto il Paese.