Il diritto di una prospettiva

Alla nostra proposta di adozione del “Contratto di prospettiva” avanzata al Governo due anni fa nel corso del Forum internazionale dei giovani e poi riproposto nell’editoriale dello scorso numero del “Corriere dell’Università job”, ha fatto seguito una riunione con la segreteria tecnica del ministro del lavoro Maurizio Sacconi. L’incontro è stato utile per analizzare i contenuti della nostra proposta che si differenzia dall’apprendistato per il minor impatto economico già dal primo anno a carico delle pmi e per la concessione di un premio di assunzione di 30 mila euro che lo Stato concederebbe all’impresa sotto forma di credito di imposta, diviso su un arco temporale di tre anni e scontabile anche ai fini Iva.

L’incontro è stato utile per capire meglio la fattibilità di un tale intervento legislativo, che si accompagna a diverse difficoltà di ordine istituzionale(sulla materia c’è una forte prevalenza regionale ndr) e sul tema è ancora tutto aperto un confronto con le parti sociali per capire come utilizzare strumenti anche innovativi per stimolare percorsi di formazione e di lavoro così da far ripartire il mercato occupazionale soprattutto in relazione ai più giovani.

Da questo mese proporremo sul nostro quotidiano on line corriereuniv.it e sul giornale gli approfondimenti e le evoluzioni circa i progetti che i tre ministeri stanno portando avanti nel quadro di un’iniziativa generale titolata”Piano per i Giovani”. L’iniziativa presentata in una conferenza stampa congiunta Sacconi, Gelmini, Meloni, vuole indicare la volontà del governo di rispondere al malessere diffuso fra i ragazzi e di lavorare uniti su progetti che non nascono oggi.

Voglio invitare voi ragazzi ad avere uno spirito più attivo e partecipativo nel costruire le vostre opportunità, e i vostri docenti ad incoraggiare momenti di incontro e confronto proprio per discutere e trovare le idee e i percorsi che possono sconfiggere l’apatia e lo stato di rinuncia che appartiene a tanti. Non potete aspettare che qualcuno risolva i vostri problemi, dovete affrontare le difficoltà da soli e magari con il sostegno di chi può offrirvi consigli e strumenti di orientamento, ma spetta a voi condurre e vincere la dura battaglia.

Noi del “Corriere” stiamo preparando ad aprile un importante edizione del “Forum internazionale dei giovani” proprio per fornirvi migliori ed aggiornati strumenti per aiutarvi nella scelta del percorso formativo e professionale, per incoraggiarvi verso opportunità anche internazionali e di auto imprenditorialità. Sono tante le strade e i percorsi che potrete intraprendere, noi cercheremo di indicarveli al meglio.

Mariano Berriola

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Un master per valorizzare i beni culturali dell'Italia

Next Article

Trenta studentesse a confronto con le donne manager di Bosch

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"