Il Cuore oltre il confine, concorso letterario per le scuole

Come conciliare il senso di appartenenza alle proprie radici culturali con la valorizzazione delle diversità, come occasione di crescita e comprensione dell’altro? Il futuro è innalzare muri o spalancare orizzonti? Sono questi gli spunti di riflessione che hanno ispirato il concorso letterario “Il Cuore oltre il confine” promosso da Cardioteam Foundation Onlus in collaborazione con il CE.SE.DI. della Città Metropolitana di Torino. In gara, fino al 10 maggio, i racconti degli studenti delle classi degli Istituti superiori secondari di tutta Italia, che potranno aggiudicarsi 100 libri e 300 biglietti omaggio per visitare il Salone Internazionale del Libro di Torino in programma dal 18 al 22 maggio 2017.
Il tema da svolgere dovrà essere in linea con la seguente traccia:
“Il cuore oltre il confine.
La storia, ormai leggendaria del cuore di Chopin, nasce dalla profonda nostalgia che il genio musicale polacco aveva per la sua famiglia e per la sua terra natia. Dopo i concerti di Vienna e Parigi, nel 1830, non poté tornare a Varsavia a causa della Rivoluzione di Novembre che lo Zar Alessandro I soffocò nel sangue. Rimase esule a Parigi sino alla morte, avvenuta prematuramente nel 1849 a soli 39 anni.
Seguendo lo spirito romantico del tempo, prima di esalare l’ultimo respiro, chiese che il suo cuore fosse riportato nell’amata Polonia. La sorella Ludwika, fece estrarre l’organo dal suo torace, lo mise in un contenitore colmo di cognac e lo portò a Varsavia superando fortunosamente i controlli delle guardie russe. Oggi le spoglie mortali del musicista riposano a Parigi nel cimitero di Père Lachaise, ma il suo cuore è conservato a Varsavia, nella chiesa di Santa Croce.
La 30^ Edizione del Salone del Libro di Torino è intitolata “Oltre il Confine”. “Le frontiere di un tempo che sembravano dissolversi tornano a moltiplicarsi. Un libro che scavalca un muro nell’anno della Brexit e dell’elezione di D. Trump è un’immagine forte. Se il dialogo non lo portano i libri chi potrà farlo?” cit. Direttore del Salone, Nicola Lagioia
Il futuro qual è? Innalzare muri o spalancare orizzonti?”
Modalità di svolgimento e consegna dei temi.
I temi, redatti in lingua italiana e di lunghezza non superiore alle quattro pagine (due facciate fronte e retro), dovranno indicare nome e cognome dello studente e la scuola di appartenenza. Ogni composizione verrà valutata da una giuria in base alla pertinenza al tema, ampiezza, complessità, leggibilità (padronanza linguistica ed espositiva), originalità, contenuti, efficacia argomentativa. Al termine dei lavori, la commissione di valutazione formulerà la graduatoria e verranno premiati i temi migliori. I temi dovranno essere inviati in formato Pdf entro mercoledì 10 maggio all’indirizzo [email protected]
Regolamento

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di giovedì 20 aprile

Next Article

#LeggeriSiDiventa - la campagna di AIP Onlus sulle Immunodeficienze Primitive

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.