Giovani rivoluzionari in piazza

Un milione di persone in piazza Tahrir. E’ l’invito che i Giovani Rivoluzionari rivolgono agli egiziani in vista di una grande manifestazione che si terra’ il 9 settembre 2011 nella piazza simbolo della rivoluzione che ha portato alla caduta del rais Hosni Mubarak. Stando a quanto riporta l’edizione on line del quotidiano ‘al-Ahram’, la manifestazione, che si svolgera’ all’insegna dello slogan ‘Correggere il cammino’, e’ stata indetta per chiedere al consiglio supremo delle forze armate, che guida il paese dopo l’uscita di scena di Mubarak, di mettere fine ai processi militari.

I manifestanti, riporta sempre il quotidiano, chiederanno anche al premier Essam Sharaf di indicare una data precisa per il passaggio dei poteri dai militari a un governo di civili, la cancellazione della legge anti-scioperi, l’emendamento della legge elettorale e il miglioramente delle condizioni di sicurezza. I Giovani Rivoluzionari hanno annunciato che si trattera’ della piu’ grande manifestazione da quelle che si svolsero a febbraio al Cairo nei giorni della rivoluzione.

Fonte: Adnkronos

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Test, il Miur dà le istruzioni per l’uso

Next Article

DenZ in da ghetto, festival del Copyleft

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).