Giappone, i manga si studiano all'università

manga.jpgI popolari manga nipponici, i fumetti in bianco e nero ormai noti in tutto il mondo, saranno presto materia di studio accademico presso l’università ‘Seika’ di Kyoto, che intende proporre il primo corso di laurea interamente dedicato ai manga. Secondo i responsabili dell’istituto, il corso di studio rappresenta una prima assoluta nel panorama accademico nipponico – e con tutta probabilità anche mondiale – dove esistono da anni facoltà per formare animatori e disegnatori ma non per lo studio approfondito della cultura pop dei fumetti.
Le lezioni partiranno con il prossimo anno accademico, e tra i docenti è prevista la partecipazione di personalità di spicco, come i noti fumettisti Keiko Takemiya, Shuho Itahashi e Yukio Shinohara. Nella stessa università è attiva, dal 2006, la ‘Facoltà dei Manga’, dove circa 840 studenti studiano l’arte del disegno e dell’animazione per diventare professionisti del settore. Due anni fa, inoltre, in Giappone è stato istituito il primo esame nazionale per attestare l’abilità degli artisti in erba: il test, che viene valutato da disegnatori professionisti, consiste in una ventina di quesiti relativi al mondo dei manga, tra cui una prova di disegno per cui i candidati sono chiamati a disegnare un personaggio di fantasia in tre ore.

Manuel Massimo

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Milano, città universitaria "international"

Next Article

Univaq firma il treno del futuro

Related Posts
Leggi di più

Un’intera classe in sciopero contro il compagno bullo. I genitori: “Da due anni i nostri bambini vivono in un incubo”

Scoppia la protesta contro il bullismo in un istituto di Jesi, in provincia di Ancona. Quattordici genitori decidono di non mandare più i loro figli a scuola per la presenza di un bambino che avrebbe atteggiamenti violenti contro di loro, denunciando denti rotti, Amuchina negli occhi, insulti e minacce. La preside: "Problema c'è ma è stato ingigantito".