Giannini: “Cambiamo la scuola rompendo un tabù: puniamo gli insegnanti incapaci”

puniamo gli insegnanti incapaci

 

intervista giannini

 

Il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini intervistata dal settimanale Sette lancia la proposta: “Giusto premiare gli insegnanti meritevoli, ma bisogna anche punire quelli che non garantiscono uno standard minimo di qualità”.

Il ministro poi interviene sul tema dei concorsi nel mondo della scuola, sui finanziamenti dei privati e sulla riforma della Ricerca.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/03/21SI55188.PDF

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Andare a scuola in sicurezza è un diritto sacrosanto per i nostri ragazzi"

Next Article

Il MIUR al fianco di Libera: "Mai più vittime delle mafie"

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".