Giannini ai sindacati: “Dobbiamo avviare una stagione di programmazione del futuro”

giannini stagione di programmazione

“Alla scuola serve una ‘stagione di programmazione’ delle risorse, ma anche degli interventi necessari per rilanciare la professione insegnante, l’autonomia degli istituti, la valutazione per il miglioramento della qualità del sistema”. Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, incontrando ieri mattina al Miur i sindacati di settore.

“Abbiamo delle emergenze a cui dobbiamo dare delle risposte e lo stiamo facendo – ha spiegato Giannini – ma dobbiamo poi inaugurare una stagione di programmazione sul futuro”. Il Ministro ha annunciato che l’atto di indirizzo per gli scatti degli insegnanti sta per essere sbloccato. E ha poi chiesto, guardando ai prossimi mesi di lavoro, proposte concrete sul tema della formazione e del reclutamento dei docenti.

Sulla valorizzazione della professione insegnante sarà aperta una “fase di ascolto” nelle prossime settimane. “La loro progressione di carriera sarà per me un tema prioritario – ha aggiunto – insieme all’attuazione del principio dell’autonomia nelle scuole e alla questione della valutazione”. Per metà maggio è previsto un nuovo incontro con i sindacati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Governo, stop ai tagli all'Università: gli studenti e i dottorandi esultano

Next Article

Il salario minimo? In Europa è realtà, per l'Italia ancora un sogno

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".