Franceschini lancia l’Erasmus per i giovani artisti

creatività

Dopo il decreto sulla cultura arrivano novità nel campo dell’Arte, proposte direttamente dal Ministro Dario Franceschini Erasmus e scambi di residenze per giovani artisti, gemellaggi tra musei e siti archeologici, semplificazione delle procedure internazionali per la circolazione di beni culturali, potenziamento della lotta al traffico illecito.

C’è tento da lavorare per il MIBACT: Franceschini ha inviato una lettera ai ministri della cultura che il 23 e il 24 settembre si ritroveranno a Torino, in occasione dell’avvio del semestre italiano di presidenza europea.

“Riteniamo in questo contesto che una maggiore mobilità per gli artisti e gli operatori culturali in Europa possa contribuire ad approfondire la conoscenza reciproca e concorra al consolidamento di un’identità condivisa, oltre a rappresentare un fattore di crescita economica e sociale dei nostri Paesi” – ha scritto il Ministro.

Da qui, l’idea di un programma di scambi per giovani artisti, pensato proprio sul modello Erasmus, in cui più di 270 mila studenti ogni anno viaggiano in Europa spostandosi in un Ateneo estero. “Il programma costituirebbe una risorsa per l’arricchimento formativo e creativo dei giovani artisti europei. E’ essenziale proseguire azioni finalizzate a una più efficace circolazione dei beni culturali, anche attraverso la semplificazione e la standardizzazione delle procedure internazionali di prestito dei beni culturali e il potenziamento delle azioni volte al contrasto del traffico illecito di opere d’arte. Insomma, di proposte ce ne sono tante. Di lavoro, in tema di beni culturali, anche. Le prospettive sono tutte da potenziare.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La scoperta del team italiano: possibile la diagnosi precoce della SLA

Next Article

Scuola, via libera all’assunzione di 620 dirigenti scolastici

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.