Firenze, senza fondi. L’università non parte

Quindici milioni di euro, a tanto potrebbe ammontare la riduzione dei fondi, limitatamente all’università di Firenze.

Quindici milioni di euro, a tanto potrebbe ammontare la riduzione dei fondi, limitatamente all’università di Firenze. A sostenerlo il rettore Alberto Tesi a margine della presentazione delle attività del nuovo anno dell’università dell’età libera di Firenze.

Tesi ha sottolineato che se i tagli all’università programmati dal governo per il 2012 saranno confermati, l’ateneo fiorentino subirà una riduzione non facilmente sostenibile che potrà creare problemi.  “Purtroppo il prossimo anno le risorse a nostra disposizione saranno ancora ridotte – ha ricordato il rettore – la diminuzione sarà del 5%, circa 400 milioni in meno rispetto al 2011, un taglio significativo che potrà creare problemi, e che andrà a sommarsi al blocco degli stipendi dei dipendenti dell’università, attivo fino al 2013 e forse persino fino al 2014”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Puglia e Sardegna plaudono ai finanziamenti Fas

Next Article

OrientaSud: ripartiamo dai giovani

Related Posts
Leggi di più

Green pass, Corte Costituzionale boccia il conflitto di attribuzione sollevato da 27mila docenti e studenti

Un avvocato e docente universitario genovese - in proprio e in qualità di rappresentante di 27.252 docenti, studenti e membri del personale scolastico e universitario - aveva sollevato il conflitto sull'omesso esame di una petizione in cui si chiedeva di non convertire in legge il decreto-legge che ha introdotto l’obbligo di green pass nelle scuole e nelle Università. La Corte: "I firmatari di una petizione non sono titolari di funzioni costituzionali"