Facebook, video pubblicitari da 2,5 mln di dollari

Facebook

Spot pubblicitari su Facebook da 2,5 mln – Dagli spot pubblicitari come per la tv ai video promozionali di 15 secondi. Facebook cambia anima e dopo il successo ottenuto è pronta ad ospitare pubblicità a prezzi stellari: da un milione a due milioni e mezzo di dollari al giorno a seconda del numero di visitatori e spettatori che si intende raggiungere.

Il Social network punta a lanciarli entro quest’autunno e secondo quanto riferisce Bloomberg, che ha spiegato nei dettagli l’indiscrezione, i video saranno inizialmente da 15 secondi per andare, dalla fine dell’anno in poi, a crescere in durata.

A rafforzare l’indiscrezione anche le parole che Sheryl Sandberg, chief operating officer di Facebook, ha pronunciato la settimana scorsa nel commentare i dati trimestrali dell’azienda: «Ogni sera – ha detto – soltanto negli Stati Uniti fra gli 88 e i 100 milioni di persone sono attive su Facebook in corrispondenza del prime time televisivo». Al momento la tendenza del social network è quella di implementare le funzionalità della sua piattaforma per permettere agli inserzionisti di acquisire spazi e modalità d’azione e di marketing sempre più ampi.

 

 

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mediaset, condanna definitiva per Berlusconi

Next Article

Borse di studio, il decreto va corretto

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.