Facebook unifica i social: Messenger, Instagram e Whatsapp saranno una cosa sola

17/04/2012 Internet: servizi online, nella foto logo ed immagini del social network Facebook

Facebook vuole che Messenger, Instagram e Whatsapp diventino una cosa sola. Si tratta di applicazioni che appartengono al colosso di Menlo Park e le ipotesi fatte dai colleghi del The New York Times non sembrano poi così lontane dalla realtà. Pure indiscrezioni ma bisogna sapere che l’integrazione sarà gestita solo a livello di infrastruttura. Le app funzioneranno per conto loro come hanno sempre fatto.
Nelle intenzioni di Zuckerberg c’è la necessità di garantire più controllo sulle attività unificando le varie divisioni dell’azienda. Ciò corrisponderà a nuovi potenziali guadagni per la società ed alla realizzazione di un ecosistema di vaste proporzioni. Si parla di un progetto da finalizzarsi entro il 2020 con tutte e tre le piattaforme integrate con sistema di chat incrociato protetto da crittografia punto-punto. Un utente Facebook potrà così inviare un messaggio con crittografia ad un contatto Instagram o Whatsapp. La società ha così commentato:
“Stiamo lavorando per rendere crittografati sempre più nostri prodotti per la messaggistica e stiamo prendendo in considerazione modi per rendere più semplice raggiungere amici e familiari tra i diversi network.”
Pare che Whatsapp e Instagram siano destinate a perdere la propria autonomia rispetto ai piani inizialmente stabiliti. Si medita sui problemi alla privacy degli utenti ed in particolar modo sulle informazioni incrociate relative a numeri di telefono ed account social. Un argomento sui cui certamente ritorneremo nelle prossime settimane.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

UDU: "non servono sperimentazioni, ma proposte strutturali"

Next Article

Tor Bella Monaca, "Sciopero alla rovescia" al Liceo Amaldi: stop alle lezioni si discute di migranti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".