Facebook under 13. E’ polemica

Come si poteva pensare di tenere i più piccoli lontani da Facebook? Deve pur esserci il modo di garantire anche a loro unprofilo Zuckerberg ci stava ragionando già da diverso tempo

Come si poteva pensare di tenere i più piccoli lontani da Facebook? Deve pur esserci il modo di garantire anche a loro unprofilo Zuckerberg ci stava ragionando già da diverso tempo e ora – come scrive il Wall Street Journal – nei laboratori del social più amato al mondo si stanno testando nuove tecnologie che apriranno il mondo anche agli under 13, con un forte e sofisticato sistema di parental control.

Nonostante il divieto esistente di accedere si rilevano circa 7 milioni e mezzo di piccoli sull’intero social e di questi, ben cinque milioni sono sotto i 10 anni. Le polemiche, da sempre esistenti in materia, si scatenano ancor più in questa sede dove la registrazione per i bimbi diverrebbe praticamente legale, una cosa normalissima come per chiunque di noi.

Proprio di pochi giorni fa è la notizia di una ragazzina di 13 anni adescata proprio su Fb da un livornese di 44 anni che, spacciandosi per 19enne era riuscito ad avere un incontro con la piccola. Come comportarsi? E’ il grande interrogativo dei genitori moderni che pur volendo mantenere il controllo sanno di andare sempre più incontro ad un mondo ipertecnologico. Forse basterebbe dare tempo al tempo?

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Opportunità di lavoro in Germania

Next Article

Talenti al lavoro, al via le imprese di Vulcanica-mente

Related Posts
Leggi di più

Orientasud, torna il salone per i ragazzi del Meridione. Berriola: “Aziende non trovano giovani”

Da mercoledì 3 a venerdì 5 novembre, tre giorni di evento nel segno dei giovani. Orientamento, informazioni, opportunità di studio e scambi, colloqui, seminari e workshop per sostenere le scelte formativo-professionali dei ragazzi. Grazie alla piattaforma Natlive e al canale live streaming disponibile, il salone potrà essere seguito in diretta da tutto il Paese.