Ex studente fa fuoco con una mitragliatrice: strage in una scuola di Kazan. Il bilancio è di 11 morti

L’autore è un ex studente di 19 anni. Sembra che abbia agito da solo. Alcune vittime si sarebbero lanciate dalle finestre per sfuggire agli spari.

Dovrebbe essere di 11 morti, la maggior parte minori, il tragico bilancio di una sparatoria avvenuta questa mattina in una scuola di Kazan, capitale del Tatarstan, in Russia. Due delle vittime, secondo quanto si apprende entrambi minori, sono morti lanciandosi dalle finestre del terzo piano dell’edificio della scuola per sfuggire agli spari dell’assalitore.

Si tratta di un ex studente della scuola, di 19 anni, che ha aperto il fuoco all’interno dell’istituto scolastico con una mitragliatrice. Adesso il ragazzo è stato arrestato. Secondo quanto hanno riferito i media locali il 19enne avrebbe anticipato la sua intenzione di assalire la scuola sui social network anche se non è chiaro al momento se sia presente o meno un video di rivendicazione, né se il motivo del folle gesto sia riconducibile a una matrice xenofoba.

Si parla anche di un secondo assalitore che avrebbe partecipato alla sparatoria ma che sarebbe stato “neutralizzato” dalle forze di polizia che si sono immediatamente recate sul posto quando sono cominciate a circolare le prime notizie dell’assalto alla scuola. Incertezza anche sul numero complessivo delle vittime che dovrebbe aggirarsi tra 9 e 11.

In Russia oggi è il primo giorno di scuola dopo un lungo periodo di vacanze per il ponte di maggio. Vladimir Putin ha espresso le sue “profonde condoglianze” ai genitori delle vittime e ha disposto un giro di vite nell’uso delle armi da parte dei civili: il 19enne autore della strage pare che abbia ricevuto l’arma, registrata a suo nome, verso fine aprile. Alcuni osservatori hanno notato come le restrizioni erano già state ordinate da Putin dopo una tragedia analoga in una scuola di Kerch, in Crimea, nell’ottobre del
2018.

Total
4
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Minacce su internet al presidente Mattarella: indagati studente e prof dell'Università del Molise

Next Article

Stipendi dei docenti italiani sempre più a dieta: in 12 anni persi 107 euro. Sorridono solo i presidi

Related Posts