Eurocities cerca giovani laureati: 6 mesi di stage a Bruxelles

Eurocities, il network formato dai sindaci delle maggiori città europee, offre opportunità a giovani laureati per svolgere esperienze lavorative presso il dipartimento Energia, Ambiente e Mobilità dell’ente, a Bruxelles.

I candidati selezionati dovranno supportare le attività del responsabile Energia, Ambiente e Mobilità di Eurocities, portare avanti ricerche in tali ambiti. scrivere news, suggerimenti per buone pratiche ambientali ed energetiche, brevi profili delle città parti del network, supportare le attività di comunicazione, etc.
Requisiti essenziali sono: il possesso del titolo di laurea, conoscenze di base sulle politiche ambientali ed energetiche della ue, ottima padronanza della lingua inglese, forti capacità organizzative e personalità proattiva.
Ai selezionati verrà corrisposto un rimborso spese di 200 euro mensili per le spese di alloggio, assistenza nelle spese di trasporto locale e per il pranzo, oltre a un numero telefonico belga con credito per chiamate e internet.
Per candidarsi occorre inviare una email con lettera di motivazione e CV in pdf all’indirizzo [email protected] specificando nell’oggeto:  Application WEP project. La lettera di motivazione (di massimo una pagina) deve contenere le risposte alle domande: cosa ti attrae verso Eurocities? Qual è, secondo te, il ruolo delle città nello sviluppo ambientale e energetico nella Ue?
La durata dell’esperienza è di 6 mesi, con sede a Bruxelles. Il rapporto lavorativo inizierà il prossimo 28 settembre. La scadenza per proporre le candidature è fissata all11 agosto. Solo i candidati selezionati verranno ricontattati per una intervista il 7-8 settembre. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito Eurocities; a questo link, invece, potete consultare il bando della call.
 
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Haka di migliaia di studenti per l'addio all'amato professore - Il video

Next Article

La rassegna stampa di mercoledì 29 luglio

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.