ESN Italia entra nelle scuole per promuovere l’interculturalità

erasmus_1

È in fase di lancio il nuovo progetto pilota Erasmus in Schools, promosso da Erasmus Student Network. Dal 6 al 17 maggio, gli Studenti di oltre 70 Istituti Secondari d’Istruzione Superiore incontreranno gli Studenti Erasmus presenti in Italia e, con loro, i volontari delle Sezioni di Erasmus Student Network Italia. L’intenzione è quella di  incontrare i giovani italiani e raccontare loro la propria esperienza di studio all’estero.

 Tra gli obiettivi del progetto c’è sicuramente quello di mostrare i vantaggi di completare una parte del proprio percorso di studi all’estero e prevenire la xenofobia nelle scuole, contribuendo a diffondere tra gli studenti contenuti interculturali. Inoltre entrare nelle scuole significa mettere a punto uno stile di apprendimento innovativo basato sul contatto diretto con le diverse realtà nazionali dei giovani europei e avvicinare gli studenti, sin dall’età adolescenziale, ai programmi di mobilità internazionale.

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sesso legale a 13 anni: proposta choc in Inghilterra

Next Article

Università, in Italia pochi studenti stranieri

Related Posts
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.