Due lauree in una: all'Insubria si può

Già attive convenzioni di double degree per le lauree magistrali in Economia e Fisica, da ultimo per Matematica e Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica, al vaglio per l’area della Mediazione 
Discutere una sola tesi di laurea e ritrovarsi in tasca due titoli accademici, uno italiano e uno straniero: si chiama double degree e l’Università degli Studi dell’Insubria conta diversi corsi di Laurea Magistrale in grado di rilasciare il doppio titolo. L’Ateneo potenzia la sua vocazione internazionale attivando per il prossimo anno accademico nuovi programmi di doppio titolo e destinando fondi specifici che permetteranno, tra l’altro, di erogare borse di studio agli studenti ammessi.
«Abbiamo deciso di investire sulle doppie lauree perché ottenere un double degree non conta soltanto dal punto di vista formale, ma proprio per il background di preparazione, cultura, esperienze e contatti che uno studente acquisisce nel momento in cui si sposta all’estero per completare i suoi studi» sottolinea il rettore dell’Università degli Studi dell’Insubria, Alberto Coen Porisini. «Selezioneremo le domande presentate all’Ateneo e partiranno soltanto gli studenti migliori. Contestualmente arriveranno nelle nostre sedi gli studenti stranieri partecipanti ai programmi di doppia laurea».
Sono due le convenzioni siglate negli ultimi tempi per il double degree: tra l’Università degli Studi dell’Insubria e la Linnaeus University di Vaxjo (Svezia), per il rilascio della Laurea Magistrale in Matematica conferita dall’Università dell’Insubria e contestualmente del Master in Mathematics and Modelling conferito dalla Linneaus University; e tra l’Università dell’Insubria e la Bonn-Rhine-Sieg University of Applied Sciences di Bonn (Germania), per ottenere il titolo di Laurea Magistrale in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica dell’Università dell’Insubria e il Master in Biomedical Sciences della Università di Bonn.
I primi studenti interessati al doppio titolo in Matematica potranno già partire nel 2016 (o viceversa arrivare a Como dalla Svezia): dovranno trascorrere almeno un semestre e conseguire minimo trenta crediti alla Linnaeus University.
Già da ottobre partirà il primo anno del programma di double degree per il corso di Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica: gli studenti selezionati potranno partire per Bonn nel 2016 e lì seguire l’intero secondo anno di corso, per poi elaborare all’estero la tesi sperimentale. «I programmi di studio dei due atenei si integrano perfettamente – spiega Daniela Parolaro, presidente del corso di laurea – e  chi punterà al doppio titolo aggiungerà alla conoscenza moderna ed esaustiva delle scienze biomediche di base approfondimenti sull’applicazione clinica. Tutti gli insegnamenti saranno svolti in inglese già a partire dal prossimo anno accademico: un passo importante verso l’internazionalizzazione, un titolo e una qualificazione in più per tutti i nostri studenti».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Tutte le borse di studio per andare in Slovacchia

Next Article

Scuola, studenti in piazza: "No alla riforma"

Related Posts
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.