Due giornate nella lingua dei segni a Varese l’arte diventa inclusiva

Sabato 25 e domenica 26 settembre, in occasione delle Giornate europee del patrimonio, Archeologistics in collaborazione con il Gruppo IntegraLIS di Varese propone due esperienze in LIS, la lingua dei segni italiana, per scoprire in una veste nuova il Museo Baroffio e la Casa Museo Ludovico Pogliaghi

I musei del Sacro Monte di Varese nella lingua dei segni italiana. Per le Giornate europee del Patrimonio, il Museo Baroffio e la Casa Museo Pogliaghi fanno loro il tema scelto dal Consiglio d’Europa “Patrimonio culturale: tutti inclusi” e propongono visite guidate in LIS. 

Sabato 25 e domenica 26 settembre Archeologistics, realtà varesina impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale a cui è affidata la gestione dei musei, in collaborazione con il Gruppo IntegraLIS di Varese, organizza due appuntamenti dedicati alla LIS, lingua dei segni italiana e rivolti sia a un pubblico di sordi sia a visitatori udenti, con visite guidate speciali e giochi di sensibilizzazione, per dare vita a un’occasione che non sia solamente di integrazione ma anche di confronto.

La giornata di sabato 25 settembre è dedicata alla Casa Museo Pogliaghi: alle 11 la visita guidata in LIS; alle 14.30 e alle 16 in programma visite-gioco aperte a tutti dove i partecipanti, guidati dai ragazzi sordi e udenti di IntegraLIS e da un operatore museale, si metteranno alla prova comunicando e interagendo tra di loro usando la LIS e insieme scoprendo in maniera diversa le sale e l’eclettica collezione di Lodovico Pogliaghi.

Domenica 26 settembre, fari accesi invece sul Museo Barofffio e del Santuario. Alle 11 è prevista la visita guidata in LIS. Alle 14.30 e alle 16 le visite-gioco aperte a tutti. Anche in questo caso, i partecipanti, guidati dai ragazzi sordi e udenti di IntegraLIS e da un operatore museale, si metteranno alla prova comunicando e interagendo tra di loro usando la LIS e insieme scoprendo in maniera diversa le sale e la collezione del Museo.

Per tutti i turni il numero massimo di partecipanti è di 15 persone.


La prenotazione è obbligatoria e l’accesso ai musei è consentito solo a persone in possesso di una delle certificazioni verdi Covid-19.

Per informazioni: [email protected] / cell: 3664774873 – 3288377206

Per prenotare la visita: https://bit.ly/3Ehvf1R 

Total
28
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Studenti di grafica in gara per contendersi il titolo di "Creative Hero 2021"

Next Article

Non solo concorsi: per diventare prof si punta sull'università. "Serve un percorso di studi più chiaro"

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".