Torna “Una notte al museo” per tutti gli ultimi sabato del mese

notte al museo

Musei aperti fino a mezzanotte Torna “Una notte al museo”, l’iniziativa voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Da Roma a Firenze, da Milano a Napoli: aperture straordinarie per turisti e amanti dell’arte

 

Domani sera musei aperti dalle 20 a mezzanotte. Torna “Una notte al museo”, il progetto ideato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, avviato con successo nel mese di luglio e che si ripeterà ogni ultimo sabato del mese fino a dicembre.

Per tutta la serata di sabato sarà possibile visitare luoghi d’eccellenza del patrimonio artistico nazionale, in particolare musei e aree archeologiche statali.

Un evento che non si rivolge solo ai turisti, anzi, l’obiettivo della manifestazione è quello di aprire le porte della cultura anche a coloro che, per orari di lavoro o altri impegni, non possono visitare i musei nei normali orari d’apertura.

Un’opportunità aperta a tutti per passare una serata emozionante nei siti del patrimonio artistico nazionale, che per l’occasione, ospiteranno spettacoli di musica, danza e teatro.

Tra le aperture straordinarie, figurano, ad esempio, i siti archeologici di Pompei ed Ercolano, la Galleria nazionale di arte moderna di Roma e Gli Uffizi di Firenze.

“Ho lavorato molto per questo progetto – ha dichiarato il Ministro dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Massimo Bray – che avvicina i nostri musei agli standard europei e intende richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza di questi luoghi, quali riferimenti essenziali per la promozione dei territori e dunque significativi veicoli di sviluppo economico.”

Per l’elenco completo dei siti e delle attività in programma per Una notte al museo cliccate su questo link.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Eurochocolate, 600 posti disponibili per i giovani

Next Article

Elena Cattaneo, una vita al servizio della scienza. Il ritratto della nuova senatrice a vita

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".