Il docente che si porta a casa il registro è perseguibile penalmente

docente che si porta a casa il registro

 

Rischio di condanna penale per il docente che porta a casa il registro o che tiene un elenco parallelo dei suoi studenti e dei relativi voti: è l’ipotesi suffragata in una recente sentenza della Corte di Cassazione.

Per gli insegnanti che rimaneggiano i voti a scrutini già completati, poi, il rischio è quello di incorrere in una condanna per falso ideologico, reato per cui sono previsti fino a 10 anni di reclusione.

https://rstampa.pubblica.istruzione.it/utility/imgrs.asp?numart=2PPAJ2&numpag=1&tipcod=0&tipimm=1&defimm=0&tipnav=1

Total
0
Shares
1 comment
  1. Credo che la cassazione non abbia tenuto conto che ormai è in vigore il registro elettronico che si DEVE compila a scuola e la scuola ti deve dare i mezzi idone PC, Tablet, Ipad, ecc. collegamento wi-fi per poterlo fare. Su questo la cassazione ha ragione niente registro a casa, niente collegamenti da casa.

Lascia un commento
Previous Article

Notte prima degli esami sul Web: "Ma quei temi sono una bufala"

Next Article

Laurea a Bonanni, applausi e proteste

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".
Leggi di più

Sesso con uno studente disabile: a processo una professoressa di sostegno

Si tratta di una docente di un istituto superiore in provincia di Firenze. I fatti risalgono al 2019 quando il ragazzo non era ancora maggiorenne. La donna, dopo il rapporto sessuale consumato all'interno dell'istituto scolastico, avrebbe chiesto allo studente di non raccontarlo a nessuno.