Disegnatore progettista con Inventor

Azienda leader nel settore impiantistico è alla ricerca di un disegnatore progettista per modellazione 3D e disegnazione 2D.

Azienda leader nel settore impiantistico è alla ricerca di un disegnatore progettista per Inventor.

Attività

Il/la candidato/a sarà inserito nel team di progettazione e si occuperà della modellazione 3D di particolari e assiemi, messa in tavola e disegnazione 2D di disegni costruttivi piping e carpenterie, disegnazione di layout di impianto e di schemi di processo, oleodinamici e pneumatici.

Requisiti

Diploma di Perito Industriale o laurea breve in ingegneria meccanica ed esperienza di 3/4 anni presso società di progettazione/produzione meccanica o impiantistica con strumenti CAD.

Ottima conoscenza dei programmi Inventor e Autocad Mechanical, padronanza della modellazione 3D e della schemistica di processo.

Conoscenza della lingua inglese.

Sede di lavoro: Brescia

L’azienda offre contratto e retribuzione in linea con esperienza .

Invio candidatura

I candidati interessati possono inviare dettagliato curriculum al seguente indirizzo email: [email protected], Tel. +39.030.224051 e Fax +39. 030. 2477290

La ricerca è  rivolta a persone di entrambi i sessi (Legge 903/77).

I curricula devono essere corredati di Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della L.196/03.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Maturità? Per gli studenti è un terno al lotto

Next Article

Facebook specialist Junior

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.