Dal 1 al 4 luglio, Sassoferrato città umanistica

rotterdam.jpgGli umanisti del duemila si danno appuntamento a Sassoferrato (Ancona). Parte oggi la seconda giornata del XXX Congresso Internazionale degli studi Umanistici. Ieri il convegno inaugurale e l’avvio dei lavori, oggi una giornata fitta di appuntamenti.
Il prestigioso evento culturale, dal 1 al 4 luglio a Palazzo Oliva, celebra nella medesima circostanza ben tre anniversari: il trentennale del Congresso e i ventennali del Seminario di Alta Cultura e della Mostra delle Edizioni d’Arte numerate “Bartolo da Sassoferrato”.
Circa quaranta studiosi, provenienti da alcune fra le più prestigiose Università italiane, europee e americane, danno così vita ad un appuntamento di grande valenza culturale, che richiama ogni anno l’attenzione dei cultori delle scienze umanistiche.
Oggi sul tavolo dei lavori un seminario dedicato alla celebrazione del IV Centenario della nascita del grande pittore sassoferratese Giovan Battista Salvi e la presenza di autorevoli studiosi, quali Simonetta Prosperi Valenti Rodinò, Anna Cerboni Baiardi, Patrizia Cavazzini, Daniela Matteucci e Cecilia Prete.
Le lezioni, tenute da docenti universitari altamente qualificati (Gabriele Burzacchini, Ferruccio Bertini, Jean-Louis Charlet, Giancarlo Alessio), sono destinate a giovani laureati o laureandi particolarmente interessati alla tematica di volta in volta proposta e segnalati con lettera di presentazione dai docenti partecipanti al Congresso Internazionale di Studi Umanistici.
Organizzato, come di consueto, dall’Istituto Internazionale di Studi Piceni con la collaborazione del Comune di Sassoferrato, la manifestazione prevede, in occasione della cerimonia di chiusura la consegna delle borse di studio ai partecipanti al Seminario di Alta cultura. Come per le precedenti edizioni, gli atti del Congresso verranno raccolti in una pubblicazione.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La Lombardia punta sugli atenei

Next Article

Unifi, riparte “Facoltà in Piazza”

Related Posts
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".