Dai cavalieri del lavoro progetti di sviluppo su innovazione e formazione

Il Gruppo Lombardo della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro si pone al servizio di coloro che – con passione, capacità di visione e determinazione – vogliano creare e sviluppare idee e progetti innovativi per l’impresa, per il mondo dell’università e della ricerca e della pubblica amministrazione.

Nel corso di un worskshop svoltosi a Milano sul tema “Creare valore al di là del profitto”, sono stati presentati i risultati di quattro Tavoli di Lavoro permanente – guidati da membri del consiglio direttivo della Lombardia – su competitività, imprenditorialità, identità e comunicazione: oltre a Luigi Roth (presidente Gruppo Lombardia dei Cavalieri del Lavoro) e Antonio D’Amato (presidente Federazione nazionale Cavalieri del Lavoro), sono intervenuti il Cav.Lav. Umberto Quadrino sui temi di competitività e semplificazione, Cav.Lav. Franco Moscetti e Cav.Lav. Maria Giovanna Mazzocchi su imprenditorialità e formazione e il Cav.Lav. Mario Boselli con una relazione su identità e sostenibilità.

Nell’ambito delle iniziative programmate dai membri dei Tavoli, il Gruppo Lombardo dei Cavalieri del Lavoro ha annunciato una importante partnership con ItaliaCamp – gruppo che promuove e sostiene l’innovazione sociale e lo sviluppo di nuove risposte a domande reali, lavorando per colmare la distanza tra la nascita di un’idea e la sua realizzazione – finalizzata a sostenere e incentivare l’innovazione tra i giovani, nelle imprese e nella pubblica amministrazione.

I membri della Federazione – dichiara Luigi Roth, presidente del Gruppo Lombardo – condividono un profondo spirito di servizio e il desiderio di coagulare le forze di tante persone speciali per sviluppare dei progetti e dei percorsi nuovi. Siamo molto orgogliosi di questa partnership, che nasce da tre concetti comuni: la volontà di fare rete, di innovare e di essere piattaforma di sviluppo e crescita. Il progetto che abbiamo ideato vuole avvicinare chi ha le idee a chi le può realizzare, con chi può attivare le reti di relazioni necessarie a farle crescere, in un sinergico lavoro intergenerazionale: siamo chiamati alla creazione di valore diffuso, per produrre valore non soltanto per le nostre aziende, ma anche per l’intorno, per la comunità, per i giovani.

I Cavalieri del Lavoro e ItaliaCamp hanno, infatti, ideato un importante progetto di formazione imprenditoriale dal titolo “Competitività & Semplificazione”: ItaliaCamp lancerà al proprio network – oltre 70 Università italiane, Centri di Ricerca, Associazioni e Fondazioni – una “call for ideas” (concorso per idee progettuali), volta a far emergere progettualità e idee di policy relative alla competitività e alla semplificazione per il contesto imprenditoriale italiano.

La call – che si focalizzerà su diverse tematiche legate a progetti e idee innovative in materia di competitività e semplificazione – sarà aperta fino a fine marzo 2015 su un portale dedicato di ItaliaCamp e, parallelamente, veicolata alle aziende dei Cavalieri del Lavoro.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Napoli, all'Università Federico II il Forum del dono

Next Article

Proposte, risposte, temi: la #labuonascuola arriva allo Yif

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.