Da Oviesse servono 40 direttori

Opportunità in vista per chi vuole fare carriera in negozio. La nota catena di grandi magazzini Oviesse ha avviato una ricerca su tutto il territorio nazionale per assumere 40 futuri direttori di negozio. Il primo requisito da possedere per avviare la propria carriera in Oviesse è essere disponibili a viaggiare ed a spostarsi frequentemente su tutto il territorio italiano.
In secondo luogo i candidati dovranno avere un’età compresa tra i 22 e i 28 anni ed essere in possesso di un diploma o laurea in qualsiasi indirizzo. Il procedimento per diventare direttori di negozio prevede prima un periodo di formazione in cui i candidati saranno “allievi direttori”.
Il periodo di addestramento professionale avrà una durata di 18 mesi e sarà articolato in una parte teorica che si svolgerà nella sede centrale Oviesse di Mestre e poi una parte pratica all’interno di alcuni punti vendita italiani.
Al termine del contratto di inserimento, se il percorso formativo avrà avuto esito positivo, il candidato sarà assunto con un contratto a tempo indeterminato. Per partecipare alle selezioni occorre inviare il curriculum tramite il sito www.oviesse.com all’interno della sezione “lavora con noi”.

Total
0
Shares
4 comments
  1. Non è vero non tutti i selezionati al contratto di inserimento diventeranno direttori di negozio e comunque la qualifica che ti mettono per 18 mesi è allievo consegnatario di merci…e quindi se ti sei laureato ti mandano pure a carica e scaricare le merci in magazzino. Beh il sacrificio per raggiungere il risultato? Sì….ma se anche riusciressi a finire i 18 mesi, il direttore di negozio per i primi 7 o 8 anni non ha una regione esclusiva e annualmente può essere trasferito in tutta italia dove c è bisogno. Una nuova servitù della gleba? La dignità dell’uomo come persona e come lavoratore si calpesta! E se una persona lavora tutti i giorni dalle 9 alle 22…(se nel centro commerciale…) Quando esce con gli amici? Se ha un animale domestico? Se ha dei figli? Se ha una moglie? Se vuole andare in palestra? Auguri a chi non è impegnato e può dedicarsi al 100% a questa attività, ma nessuno regala niente …a mio avviso il sacrificio non vale il risultato….(opinione personale)

Lascia un commento
Previous Article

La moderna agorà di Germaneto

Next Article

Futuri agenti immobiliari opportunità da Toscano

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.