Costa Concordia, tempi lunghi per il recupero

Da un minimo di un anno a un massimo di tre. Tanto potranno durare le operazioni di recupero del relitto della Costa Concordia.

Da un minimo di un anno a un massimo di tre. Tanto potranno durare le operazioni di recupero del relitto della Costa Concordia. A dichiararlo Eyk-Uwe Pap, direttore della Baltic Taucher, azienda specializzata in questo genere di operazioni, con sede nel porto tedesco di Rostock.

Il tempo, la visibilità dell’acqua e le correnti marine, spiega Pap in un’intervista all’agenzia Dpa, saranno determinanti per le operazioni che dovranno essere compiute. La nave, infatti, spiega l’esperto, «dovrà essere tagliata in varie sezioni, queste dovranno essere a loro volta estratte con delle gru e trainate in porto».

Intanto il difensore di  Francesco Schettino, Bruno Leporatti, ha risposto ai giornalisti sulla fuga del suo cliente durante  il naufragio del Costa Concordia, sottolineando che il comandante della nave non poteva risalire a bordo.
Fonte: Adnkronos

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Sport, un mondo di opportunità

Next Article

Navi da crociera, non calano le prenotazioni

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).