Contribuisci ad un “Mondo senza frontiere” con un progetto di volontariato in Ucraina!

Diventa insegnante in scuole o campi estivi e promuovi un ambiente multiculturale ed inclusivo.
L’estate è ormai alle porte, ma sei ancora in difficoltà nel decidere cosa fare? Scegli un progetto di volontariato in Ucraina: ti immergerai in una nuova cultura, lasciando un impatto positivo sui bambini e sul mondo!
Con il progetto “World without borders”, volerai a Kiev, Ucraina, dal 28 Giugno al 9 Agosto, e contribuirai all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n.4: Istruzione di Qualità. Lavorerai infatti in scuole o centri estivi a contatto con bambini ucraini e preparando attività di insegnamento innovative ed interattive, con lo scopo di aprire i ragazzi a nuove culture e mentalità.
Le attività principali di cui ti occuperai saranno:
– Preparare e condurre lezioni, workshop, o attività ludiche
– Organizzare insieme a bambini attività che presentino la loro cultura
– Tenere un reportage dell’esperienza da poter presentare a fine progetto
Il costo di partecipazione per il programma Global Volunteer è di 300 euro. L’alloggio e i pasti sono previsti nella quota di partecipazione.
Scadenza candidature: 7 Giugno 2019
Per essere contattato da un nostro responsabile iscriviti al sito bit.ly/Volontariatointernazionale (non vincolante).
AIESEC è il network internazionale di giovani più grande al mondo, presente in più di 120 Paesi e Territori. Il nostro obiettivo è quello di organizzare esperienze di volontariato internazionali (Global Volunteer) che permettano tutti i ragazzi giovani dai 18 ai 30 anni di mobilitarsi e mettersi in gioco per lasciare il loro impatto nella società.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Preside si toglie la vita alla vigilia dello sciopero contro di lui

Next Article

PhD Day dell’Università di Parma, la cerimonia di proclamazione dei Dottori di ricerca

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.