Concorso Scuola 2018: bando Direttori servizi generali e amministrativi

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca bandirà un nuovo concorso per Direttori dei servizi generali e amministrativi.
Il bando DSGA sarà pubblicato entro quest’anno e sarà aperto anche agli Assistenti Amministrativi sprovvisti di laurea idonea, purchè in possesso di adeguata esperienza professionale. E’ quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018.
Il concorso DSGA è rivolto a candidati in possesso del requisito culturale di cui alla tabella B allegata al CCNL relativo al personale del Comparto Scuola del 29 novembre 2007, e successive modificazioni, ossia della laurea specialistica in Giurisprudenza, Scienze Politiche Sociali e Amministrative, o Economia e Commercio, oppure titoli equipollenti.
Possono partecipare al bando Scuola anche gli Assistenti Amministrativi che non possiedono il titolo di studio richiesto, se negli ultimi 8 anni hanno maturato almeno 3 anni interi di servizio nelle mansioni di Direttore dei servizi generali ed amministrativi. Tale requisito dev’essere posseduto dai candidati alla data di entrata in vigore della Legge di Bilancio, e dunque al 1° gennaio 2018.
Gli interessati alle future assunzioni nella Scuola e al concorso DSGA in arrivo devono attendere la pubblicazione del bando ufficiale di selezione, sul quale saranno indicati i requisiti richiesti e le modalità e i tempi per inviare le domande di partecipazione.
Metteremo a vostra disposizione qui il bando MIUR non appena sarà pubblicato. Continuate a seguirci per restare aggiornati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La rassegna stampa di venerdì 12 gennaio

Next Article

Assistenti lingua italiana all’estero bando 2018 2019

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.