Assistenti lingua italiana all’estero bando 2018 2019

Aperto il bando MIUR 2018 2019 per l’assunzione di Assistenti di lingua italiana all’estero.
Le selezioni per i posti di lavoro in Europa sono rivolte a neolaureati under 30.
Per partecipare al concorso c’è tempo fino al 10 febbraio 2018.
Le selezioni MIUR sono rivolte a candidati interessati a lavorare in Europa, per un periodo di circa 8 mesi. Affiancheranno i docenti di lingua italiana in servizio presso varie istituzioni scolastiche dei Paesi di destinazione, contribuendo alla promozione e alla conoscenza di lingua e cultura italiane.
Possono partecipare al concorso MIUR per lavorare all’estero i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– non aver compiuto il 30° anno di età;
– non essere già stato assistente di lingua italiana all’estero su incarico del MIUR;
– essere libero da impegni relativi agli obblighi militari e non essere legato da alcun rapporto di impiego o di lavoro con amministrazioni pubbliche per il periodo settembre 2018 – maggio 2019 (periodo dell’incarico del presente avviso);
– non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti;
– essere in possesso dell’idoneità fisica all’impiego;
– aver conseguito dal 1° marzo 2016 un diploma di laurea specialistica / magistrale tra quelli indicati nel bando;
Inoltre, si richiede ai candidati il superamento dei seguenti esami:
– almeno due (è possibile inserire nella domanda fino a cinque esami) nel corso di laurea triennale o quadriennale o specialistica/magistrale, relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica del Paese per il quale si presenta la domanda, appartenenti ai settori tecnico-scientifici presenti nella tabella 2 all’interno del bando;
– almeno due (è possibile inserire nella domanda fino a cinque esami) nel corso di laurea triennale o quadriennale o specialistica/magistrale, relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica italiana, appartenenti ai settori tecnico-scientifici indicati nella tabella 3.
LAUREE AMMISSIBILI
La selezione è aperta a studenti e neolaureati dei seguenti corsi di laurea:
– Antropologia Culturale ed Etnologia;
– Archeologia;
– Archivistica e Biblioteconomia;
– Conservazione dei Beni Culturali – Architettura del Paesaggio;
– Architettura e Ingegneria Edile – Archivistica e Biblioteconomia;
– Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali – Conservazione dei beni scientifici della civiltà industriale;
– Conservazione e Restauro dei Beni Culturali – Conservazione e Restauro del patrimonio storico artistico;
– Filologia Moderna – Filologia, Letterature dell’Antichità;
– Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità;
– Informazione Sistemi Editoriali – Filosofia e Storia della scienza;
– Lingue e Letterature dell’Africa e dell’Asia – Filosofia teoretica, morale, politica ed estetica;
– Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane – Geografia;
– Lingue Moderne per la Comunicazione e la Cooperazione – Informatica per le discipline umanistiche;
– Linguistica – Interpretariato di conferenza;
– Metodologie Informatiche per le Discipline Umanistiche – Lingua e cultura italiana;
– Musicologia e Beni Musicali – Lingue e Letterature Afroasiatiche;
– Progettazione e Gestione dei Sistemi Turistici – Lingue e Letterature Moderne Euroamericane;
– Progettazione e Gestione dei Servizi Educativi – Lingue moderne per la comunicazione internazionale;
– Psicologia – Linguistica;
– Scienze dell’Educazione degli adulti e della formazione continua – Musicologia e Beni Musicali;
– Scienza della Comunicazione Pubblica, d’Impresa e Pubblicità – Progettazione e gestione dei Sistemi Turistici;
– Scienze della Politica – Programmazione e Gestione dei servizi educativi e formativi;
– Scienze delle Religioni – Psicologia;
– Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale – Pubblicità e Comunicazione d’Impresa;
– Scienze Filosofiche – Scienze della Politica;
– Scienze Geografiche – Scienza delle Religioni;
– Scienze Storiche – Scienze dello Spettacolo e Produzione Multimediale;
– Scienze Pedagogiche;
– Scienze della Formazione Primaria – Sociologia;
– Servizio Sociale e Politiche Sociali – Storia Antica;
– Sociologia e Ricerca Sociale – Storia Contemporanea;
– Storia dell’Arte;
– Teoria della Comunicazione – Storia della Filosofia;
– Teoria e Metodologie dell’E-Learning e della Media Education – Storia Medievale;
– Traduzione Specialistica e Interpretariato – Storia Moderna;
– Teoria e Metodi del Disegno Industriale;
– Traduzione Letteraria e Traduzione Tecnico Scientifica.
I candidati selezionati saranno assunti a tempo determinato, per un periodo di circa 8 mesi, durante l’anno scolastico 2018 2019, con un impegno settimanale pari a 12 ore a settimana. L’incarico di assistentato prevede una retribuzione mensile variabile, a seconda del Paese di destinazione, e potrà svolgersi presso uno o più istituti stranieri.
Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro il 10 febbraio 2018, attraverso l’apposita procedura online raggiungibile dalla pagina nella sezione ‘Assistenti di lingua italiana all’estero’, seguendo le indicazioni dettagliatamente riportate.
Vi ricordiamo che è possibile candidarsi per uno solo dei Paesi di destinazione previsti dall’avviso di selezione MIUR.
Per maggiori informazioni vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorso Scuola 2018: bando Direttori servizi generali e amministrativi

Next Article

A Lucca nasce l'Accademia dello sport

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.