Concorso Materie

Ritorna il concorso “Materie” alla sua terza edizione per i giovani creativi. Tra gli obiettivi del concorso spicca la necessità di costruire un’alternativa a quel Made in Italy rivolto al mercato di massa e oggi particolarmente esposto alla banalizzazione dei prodotti.

L’artigianato conserva un preciso legame con la tradizione e diventa artistico quando al prodotto realizzato è applicata la ricerca nelle forme e nei materiali. Si può dire che rappresenta un unicum, in quanto oggetto limitato nel numero, di buona fattura tecnica, con requisiti estetici, costruito con procedimenti di ricerca innovativi e di design. Parte fondante, quindi, è il “Saper fare con le mani” – tecnica – unita all’idea creativa –originalità – ed alla funzionalità – utilità . (Fabrizia Ranelletti)

Ritorna il concorso “Materie” alla sua terza edizione per i giovani creativi. Tra gli obiettivi del concorso spicca la necessità di costruire un’alternativa a quel Made in Italy rivolto al mercato di massa e oggi particolarmente esposto alla banalizzazione dei prodotti, oltre che alla crescente competizione dei paesi di recente industrializzazione.

Il concorso ha come obiettivo la promozione dell’artigianato, valorizzandone l’aspetto artistico, partendo dalle “materie” con cui si realizza un’opera, quale ad esempio: vetro, legno, ferro, ceramica, rame, marmo, ma anche stoffa, lana e cotone; e ancora cera e plastica ecc. La materia può essere usata singolarmente o unita ad altre. Sono ammesse creazioni con materiali di riciclo e riuso. Il concorso è occasione di incontro tra artigiani, designer, artisti, critica, addetti del settore e pubblico. Sono graditi prototipi realizzati unitamente da designer e artigiano.

SI PUO’ PARTECIPARE ANCHE CON UN’OPERA NON INEDITA PURCHE’ NON SIA GIA’ RISULTATA VINCITRICE IN ALTRI CONCORSI

Categorie ammesse a concorso

Oggetti e oggetti di uso
mobili e complementi d’arredo
moda e accessorio moda

Opere non ammesse:
Bijoux e opere rientranti nei parametri di arte contemporanea: quadri, pannelli e quanto collocabile esclusivamente a parete, fotografie e le sculture (se mancanti dei parametri dati).
Escluse opere realizzate con materiali preziosi (ammessi solo in minime quantità).

CALENDARIO
(a) 28 febbraio 2012, pubblicazione bando.
(b) 10 giugno 2012, termine per l’iscrizione al concorso.
(c) Entro il 15 luglio i componenti la giuria tecnico/scientifica sceglieranno le creazioni finaliste.
(d) La graduatoria sarà stilata esclusivamente per i finalisti.
(e) Data prevista per la mostra delle opere selezionate: ottobre 2012.

IDEAZIONE e PRODUZIONE ESECUTIVA
Norma De Lucia per Associazione IncontrieEventi

DIREZIONE ARTISTICA
Claudio Franchi e Fabrizia Ranelletti

Per saperne di più: www.incontrieventi.it

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Monaci tibetani a Napoli per la pace interiore

Next Article

Cgil, parte la proposta di emendamento per gli specializzandi

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.