Concorso al ministero dell’istruzione: 50 profili da assumere a tempo indeterminato

Si tratta del Concorso pubblico, per titoli ed esame orale, per l’assunzione a tempo indeterminato di complessive n. 50 unità di personale di alta professionalità, da inquadrare nell’Area funzionale III, posizione economica F3, vari profili professionali, da destinare al Ministero dell’istruzione (G.U. – IV Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 97 del 7 dicembre 2021).

Per l’ammissione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea, oppure cittadinanza di uno Stato diverso da quelli appartenenti all’Unione europea, qualora ricorrano le condizioni di cui all’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore a diciotto anni;
  • idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione ha la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso, in base alla normativa vigente;
  • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • Diploma di Laurea (DL) oppure Laurea Specialistica (LS) oppure Laurea Magistrale (LM), rilasciati da Università statali e non statali accreditate dal Ministero dell’università e della ricerca, nelle classi di seguito indicate, in ordine a ciascun profilo professionale.
  • dottorato di ricerca negli ambiti sotto elencati
  • conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento.

Lauree riconosciute ed utili alla candidatura:

Codice 01 – Funzionario amministrativo – giuridico – contabile

Laurea Magistrale (LM) in:

  • LMG/01 Giurisprudenza;
  • LM-16 Finanza;
  • LM-56 Scienze dell’economia;
  • LM-62 Scienza della politica;
  • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
  • LM-77 Scienze economico-aziendali

Codice 02 – Funzionario socio – organizzativo – gestionale

Laurea Magistrale (LM) in:

  • LM-16 Finanza;
  • LM-31 Ingegneria gestionale;
  • LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi;
  • LM-56 Scienze dell’economia;
  • LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua;
  • LM-77 Scienze economico-aziendali;
  • LM-85 Scienze Pedagogiche;
  • LM-87 Servizio sociale e politiche sociali;
  • LM-88 Sociologia e ricerca sociale;
  • LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education;

Codice 03 – Funzionario informatico – statistico

Laurea Magistrale (LM) in:

  • LM-17 Fisica;
  • LM-18 Informatica;
  • LM-32 Ingegneria informatica;
  • LM-40 Matematica;
  • LM-66 Sicurezza informatica;
  • LM-82 Scienze statistiche;
  • LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie;
  • LM-91 Tecniche e metodi per la società dell’informazione;

Dottorati riconosciuti ed utili alla candidatura:

Codice 01 – Funzionario amministrativo – giuridico – contabile

materie giuspubblicistiche, materie economiche, contabilità e bilancio, management pubblico, scienze politiche;

Codice 02 – Funzionario socio – organizzativo – gestionale

materie economiche, management pubblico, pedagogia, sociologia, organizzazione pubblica e gestionale, metodi quantitativi per l’economia, analisi dei dati e analisi delle politiche pubbliche;

Codice 03 – Funzionario informatico – statistico

management pubblico, informatica, big data, statistica, metodi quantitativi per l’economia, analisi dei dati e analisi delle politiche pubbliche.

La procedura concorsuale si articola nelle seguenti fasi:
• valutazione dei titoli – punteggio massimo attribuibile: 10/10;
• prova orale – punteggio massimo attribuibile: 30/30.

Sono oggetto di valutazione i titoli accademici e di studio (massimo 4 punti) e i titoli di
carriera e di servizio (massimo 6 punti) elencati nella seguente tabella. I titoli valutabili non
possono superare il valore massimo complessivo di punti 10, secondo la ripartizione che trovate nel bando.

La prova orale è valutata in trentesimi e si intende superata con un punteggio non inferiore a
21/30 (ventuno/trentesimi)

Le richieste vanno inoltrate, a mezzo posta elettronica certificata (PEC), all’indirizzo [email protected]

Total
6
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Percorsi quadriennali: al via nuove mille prime classi. L’avviso per le scuole

Next Article

Ocse, giovani in pensione almeno a 71 anni. Male anche gli autonomi

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).
Leggi di più

Ingegneria industriale, Medicina e Farmacia: ecco la lauree che fanno guadagnare di più. Male Psicologia e Scienze della formazione

Secondo il 24esimo rapporto di AlmaLaurea ci sono sostanziali differenze nel livello degli stipendi tra laureati: soprattutto per chi ha scelto un percorso di studio in ambito ITC e nuove tecnologie la retribuzione sfiora i 1900 euro al mese mentre i laureati in ambito umanistico guadagnano in media 500 euro in meno.