Cinema, teatri e arene riaprono: ecco le regole

Le attuali condizioni in cui versa la Sala Troisi del “Piccolo Cinema America”, per la salvaguardia della quale, in occasione di un open day all’interno del cinema stesso, l’Associazione “Piccolo Cinema America” che raccoglie ragazzi dai 15 ai 25 anni, ha illustrato un progetto di restyling che prevede, oltre alla sala cinematografica, aule studio e una biblioteca aperte 24 ore su 24. ANSA/ UFFICIO STAMPA ASSOCIAZIONE PICCOLO CINEMA AMERICA +++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++++

Riaprono dal 15 giugno sale cinematografiche, teatri, circhi, teatri tenda, discoteche, arene e spettacoli in genere, anche viaggianti, e per tutti gli spettacoli al chiuso mascherina obbligatoria, come ribadisce la Conferenza Stato regioni che ieri ha approvato le ‘Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative’, uno “strumento sintetico e immediato di applicazione delle misure di prevenzione e contenimento di carattere generale”, come si legge nel documento.

In base alla necessità di mantenere il distanziamento di almeno un metro dovranno essere riorganizzati gli spazi di accesso e di uscita, gli spettatori dovranno sedersi alla distanza di almeno un metro, tranne i familiari o comunque conviventi, salvo separazioni in plexigas che garantiscano la sicurezza. Inoltre “l’eventuale interazione tra artisti e pubblico deve garantire il rispetto delle raccomandazioni igienico-comportamentali ed in particolare il distanziamento tra artisti e pubblico di almeno 2 metri“. Per spettacoli al chiuso, “il numero massimo di spettatori è 200“, per quelli all’aperto “il numero massimo di spettatori è 1.000”, questo “installando le strutture per lo stazionamento del pubblico nella loro più ampia modulazione”, nei guardaroba, gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti in appositi sacchetti porta abiti”. Teatro, attori in scena con i guanti

adnkronos

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pari opportunità e famiglia, la ministra Bonetti sulla riapertura dei nidi

Next Article

Mattarella aprirà l'anno scolastico a Vo' Euganeo

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".