Cercasi animatori per il museo della scienza

animatori per il museo della scienza
Aperte le selezioni per la Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano

Il “Leonardo Da Vinci” di Milano è il più grande museo della scienza e della tecnologia in Italia, uno dei più importanti in Europa e nel mondo. Nato nel febbraio 1953, oggi è Fondazione di diritto privato, con soci istituzionali quali Ministeri, Enti Pubblici e Università milanesi.

In questo momento si stanno cercando animatori scientifici per svolgere attività educative:  visita nelle collezioni storiche, attività sperimentali nei laboratori interattivi, attività di animazione teatrale e attività che si rivolgono ai bambini tra i 3 e i 6 anni.

C’è bisogno di laureati o studenti di facoltà scientifiche e scienze della formazione, in alternativa studenti di scuole teatrali. Requisito indispensabile è l’esperienza pregressa nello svolgimento di attività analoghe, insieme alle buone capacità di comunicazione con il pubblico e/o formazione teatrale, la buona conoscenza della lingua inglese, la disponibilità a svolgere attività durante fine settimana-festivi- attività serale, l’eventuale esperienza di attività di carattere sperimentale.

La selezione seguirà diversi step:  entro il 10 giugno invio curriculum, entro il 20 giugno selezione personale, entro metà ottobre formazione, da metà ottobre inizio lavoro.
Candidature all’indirizzo [email protected]it o via fax al numero 02.48010055 indicando nell’oggetto CURRICULUM PER ATTIVITA’ DI ANIMAZIONE SCIENTIFICA.
Tutte le info, comunque, le trovate qui:

www.museoscienza.org/news/dettaglio.asp?idnotizia=792&archivio=no

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giornata della scuola, Marino distribuisce volantini negli istituti

Next Article

Maturandi, ecco come si svolgerà la seconda prova

Related Posts
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.