Centinaia di contratti in ballo da Saturn

Mediaworld e Saturn, le due insegne che appartengono a Mediamarket, cercano staff per i propri punti…

Mediaworld e Saturn, le due insegne che appartengono a Mediamarket, cercano staff per i propri punti vendita.
Seicento contratti per commessi (e non solo) con dimestichezza con le nuove tecnologie e con il mondo della grande distribuzione organizzata. Questi sono gli estremi della ricerca.
La stima è relativa alle due insegne e al personale attivo negli uffici della sede centrale italiana, che si trova in provincia di Bergamo e prende in considerazione anche le diverse nuove aperture, come le recenti inaugurazioni di Bassano del Grappa e Palermo.
Per il 2010 la geografia di Mediamarket è pronta a rafforzare la sua presenza commerciale nelle seguenti regioni: Lazio, Campania, Lombardia, Veneto e Sicilia. Le ricerche sono già iniziate per il nuovo store Saturn, che aprirà i battenti a Catania: i nuovi contratti per questo punto vendita saranno circa una trentina.
La ricerca è aperta, per esempio, per i profili di specialista di reparto e addetto alle vendite. I requisiti sono i seguenti: un’età compresa tra 20 e 30 anni, il possesso di una laurea o di un diploma di scuola superiore unita a un’esperienza biennale nella vendita di elettronica di consumo.
Per conoscere le ricerche aperte e inviare la propria candidatura il sistema migliore è visitare i siti internet: www.mediaworld.it e www.saturn.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premio Valcanover per studi sulla montagna

Next Article

Premio Antonio D'Atri per tesi sul controllo di gestione

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.