Campania, dottorati in azienda

Opportunità concrete a giovani e aziende. Nasce con questi obiettivi il progetto dei dottorati in azienda in Campania

Rafforzare la sinergia tra Università e mondo del lavoro e offrire opportunità concrete a giovani e aziende. Nasce con questi obiettivi il progetto dei dottorati in azienda in Campania promosso dalla Regione con un investimento finanziario di otto milioni e mezzo di euro.

Le borse di studio saranno erogate sulla base di idee progettuali presentate dalle università utili a realizzare progetti di ricerca presso le piccole e medie imprese del territorio che saranno accreditate in una bacheca regionale. Il dottorando vincitore della borsa potrà liberamente scegliere l’azienda con cui sviluppare il progetto, seguito da una commissione di valutazione dell’università a cui appartiene.

“Alla fuga di cervelli continuiamo a rispondere con misure innovative e concrete – ha commentato l’Assessore al Lavoro per la Regione Campania Severino Nappi – centinaia di giovani qualificati, col sostegno economico esclusivo della Regione, varcheranno le porte delle piccole e medie aziende del territorio e per 3 anni potranno confrontarsi in un vero luogo di lavoro, arricchire le loro conoscenze e dimostrare alle stesse imprese il valore dell’occupazione di qualità”.

Tutte le informazioni e la domanda di ammissione a questo indirizzo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il turismo è imprenditorialità

Next Article

Aggressioni nelle università. Sindaco: Napoli estranea alla violenza

Related Posts
Leggi di più

Pisa, manganellate agli studenti alla manifestazione per Gaza

Scontri questa mattina nel centro della città toscana durante il corteo in favore della Palestina. Le forze dell'ordine hanno caricato i ragazzi che cercavano di entrare in piazza dei Cavalieri. "Sconcerto" da parte dell'Università.
Leggi di più

Elezioni Europee, ok al voto per gli studenti fuorisede

Via libera in Commissione Affari costituzionali alla proposta di far votare alle prossime elezioni in programma per l'8 e il 9 giugno chi studia in un Comune diverso da quello di residenza. Bisognerà però fare un'apposita richiesta 35 giorni prima.