Calcio, scendono in campo le Università di Roma

È tutto pronto per il fischio d’inizio. Dopo mesi di attesa, riunioni di coordinamento e la serata di presentazione che martedì 20 ottobre ha dato ufficialmente il via alla nuova stagione sportiva, oggi comincia la quinta edizione del Campionato di calcio delle Università di Roma.

Si parte alle ore 21 con due incontri della prima giornata del girone all’italiana: al campo Cotral saranno di fronte American University of Rome e Foro Italico, al Bachelet se la vedranno invece John Cabot University e Roma Tre. Per vedere all’opera i campioni in carica della Cattolica bisognerà però aspettare giovedì, quando Lococo e compagni faranno visita alla Link Campus Malta.

Chiude il programma la gara tra Lumsa ed Erasmus, mentre riposa Tor Vergata. Orfana di Sapienza, Luiss e Campus Bio-Medico, la manifestazione quest’anno ha avuto il patrocinio del Consiglio regionale del Lazio e del Comune di Roma.

Il virtuale calcio d’avvio è stato dato da Paolo Pollack, consigliere del municipio XII, e Massimo Zibellini, membro della giunta regionale del Coni, che nel corso della cerimonia inaugurale tenutasi il 20 ottobre presso l’Auditorium della American University of Rome (Aur) hanno consegnato le magliette da gioco ai capitani delle squadre.

Alla presenza di giocatori, coordinatori delle attività sportive dei singoli atenei, dirigenti, allenatori e studenti, in totale circa un centinaio di persone, Paolo Anedda, presidente della Time Sport e organizzatore tecnico dell’evento, ha voluto sottolineare l’unicità della manifestazione a livello nazionale e l’amicizia e il fair play che l’hanno sempre contraddistinta. Protagonista anche l’Associazione romana arbitri, presieduta da Gianpaolo Morsa, che nel corso dell’incontro ha dialogato con gli atleti mostrando regole e comportamenti nel gioco del pallone.

Alla cerimonia, aperta dal saluto del vice rettore dell’Aur, Richard Resch, i rappresentanti degli atenei hanno preso parte attivamente mostrando al pubblico in sala una presentazione della propria squadra e le ambizioni sportive del gruppo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Accordo per il capitale umano

Next Article

L’outlet di Pescara offre posti di lavoro

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.