Bullismo. La chiamano Dumbo e lei ricorre alla chirurgia

Bullismo, un fenomeno che negli ultimi anni conta sempre più vittime. In moltissime scuole ed università italiane i docenti offrono supporto psicologico ai ragazzi discriminati nel loro contesto classe/scuola. A volte però il disagio è così grande che si deve ricorrere a una provvedimenti più radicali. E’ il caso di Nadia Ilse, chiamata dagli amici “Dumbo” a causa di una malformazione delle orecchie, setto nasale deviato e microsomia emifacciale. Nadia è ricorsa alla chirurgia plastica grazie alla donazione di beneficenza Little Baby Face Foundation.

Nadia Ilse

Bullismo, un fenomeno che negli ultimi anni conta sempre più vittime. In moltissime scuole ed università italiane i docenti offrono supporto psicologico ai ragazzi discriminati nel loro contesto classe/scuola. A volte però il disagio è così grande che si deve ricorrere a una provvedimenti più radicali. E’ il caso di Nadia Ilse, chiamata dagli amici “Dumbo” a causa di una malformazione delle orecchie, setto nasale deviato e microsomia emifacciale. Nadia è ricorsa alla chirurgia plastica grazie alla donazione di beneficenza Little Baby Face Foundation.

Appena 14 anni ha subito interventi di rinoplastica al naso, mentoplastica per modificare il mento e anche correzione del difetto alle orecchie. 40.000 $ per mostrare un volto nuovo e farsi accettare dai suoi “compagni”.

Total
0
Shares
2 comments
Lascia un commento
Previous Article

Non vuole chiudere FB, madre picchia la figlia

Next Article

Università. I test costano fino a 120 euro

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident