British Airways cerca laureati

Schermata 2013-03-06 a 15.20.56

La più grande compagnia aerea britannica, la British Airways, apre le selezioni al Programma Laureati 2013. I prescelti alle selezioni londinesi, preferibilmente provenienti dal settore IT, dotati di un fluente inglese e predisposti al lavoro di squadra, devono possedere il diritto di vivere e lavorare a tempo pieno e indeterminato nel Regno Unito ed essere disponibili a frequenti trasferte.

I laureati, da sempre al centro dell’attenzione della British Airways per collocazioni in ruoli aziendali di primo piano, dopo un opportuno periodo di formazione della durata di 18 mesi, saranno indirizzati all’assunzione nel ruolo di Ingegneri Infrastrutturali o Software Engineer.

Il Programma avrà inizio nel mese di Ottobre e si svolgerà presso le basi di Londra Heathrow e di Waterside in Harmondsworth. I candidati selezionati verranno inseriti in uno dei team del settore IT, a seconda delle necessità aziendali, e seguiranno un percorso di formazione in aula, tutoraggio ed esperienza pratica sul campo.

Per candidarsi fare riferimento alla pagina web dedicata alle opportunità di lavoro della compagnia riservate ai giovani laureati: https://www.britishairwaysgraduates.com/.

 

Giovanni Torchia

 

 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Voli, nuove garanzie per gli studenti fuori sede

Next Article

Milano,colpo di fulmine in metro. Per ritrovarla pubblica un annuncio

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.